Fare impresa nella ristorazione. Gestione delle risorse, arte di guadagnare, prezzi dinamici e valorizzazione del territorio

4 min di lettura

A Parma il 20 e 21 novembre la XXVI edizione del Congresso Nazionale APCI, Les Toques Blanches d’Honneur, con il patrocinio del Comune di Parma e della Camera di Commercio dell’Emilia.

Prosegue sul filo della concretezza l’attività di APCI – Associazione Professionale Cuochi Italiani, che ha posto il tema della gestione imprenditoriale di una cucina di successo al centro dell’annuale Congresso Nazionale, Les Toques Blanches d’Honneur, in programma a Parma lunedì 20 e martedì 21 novembre 2023.

Creare imprese ristorative si può, valorizzando le persone, gestendo i costi, e lavorando con il proprio territorio di riferimento, stringendo sinergie e progetti comuni. In questa ottica il percorso dedicato ai cuochi APCI, grazie alla collaborazione di Parma Alimentare, permetterà anche di guardare al territorio approfondendo la conoscenza del settore agro-alimentare della Food Valley: gli chef potranno gustare il meglio delle produzioni del Consorzio Parmigiano Reggiano DOP e del Consorzio Prosciutto di Parma DOP.

Al centro del Congresso la collaborazione con Alma, La Scuola Internazionale di Cucina, che ospiterà il Convegno “I pilastri della nuova impresa ristorativa”. Sul palco il Presidente APCI Roberto Carcangiu dialogherà con i docenti ALMA Alessandro Fadda, Coordinatore del Corso Manager della ristorazione e Antonio Cassano, Docente del Corso in Revenue management. L’obiettivo che questo confronto si propone è analizzare e comprendere quali siano le regole del gioco per fare impresa oggi nella ristorazione, quali le strade da intraprendere per avviare, e soprattutto mantenere efficaci nel tempo, progetti di accoglienza e hospitality. Dalla progettazione del menù alla valorizzazione dei tavoli, dalla valutazione delle performance del personale allo scontrino medio, dalla gestione delle scorte alla comprensione delle richieste del cliente. Molti, come sempre, gli elementi che concorrono a perseguire un successo in ristorazione.

Non pensiamo solo e sempre agli aspetti economici – spiega Roberto Carcangiu– ma anche alle competenze, alla fantasia, alle capacità di ognuno. Fare ristorazione oggi, in maniera seria e concreta, significa fare impresa, ricordandosi però, che un limite economico può anche diventare un’opportunità per creare progetti nuovi e sostenibili. Fondamentale però è avere un budget in mente ed effettuare controlli costanti per capire se la direzione presa è quella corretta rispetto all’obiettivo iniziale”.

Creare imprese ristorative si può, valorizzando le persone, gestendo i costi, e lavorando con il proprio territorio di riferimento, stringendo sinergie e progetti comuni. In questa ottica il percorso dedicato ai cuochi APCI, grazie alla collaborazione di Parma Alimentare, permetterà anche di approfondire la conoscenza del settore agro-alimentare della Food Valley: gli chef potranno conoscere meglio il Parmigiano Reggiano e il Prosciutto di Parma, grazie alla collaborazione dei rispettivi Consorzi di tutela che offriranno agli ospiti una degustazione guidata delle due DOP più rappresentative dell’Emilia Romagna, abbinate ai Vini dei Colli di Parma. E al prezioso contributo degli chef del Parma Quality Restaurants che valorizzeranno al meglio le materie prima in cucina.

Ai professionisti APCI che quotidianamente accettano questa sfida, è dedicata la speciale serata APCI AWARDS NIGHT, per conferire loro la Toque Blanche d’Honneur, prestigioso riconoscimento alla carriera.

Una cerimonia importante in una location emblema del territorio, la Villa dei Capolavori Fondazione Magnani Rocca: spazi maestosi e approccio tailor made per ritrovare anche in questa serata i profumi, sapori e colori che rendono unica la Food Valley.

Una edizione che si prospetta completa di tutti gli elementi per celebrare al meglio i professionisti APCI, e lasciare loro in eredità qualche ingrediente in più da condividere nei propri territori, per un’impresa ristorativa capace di fare sistema lungo tutto lo stivale, nelle cucine degli Chef di Associazione Professionale Cuochi Italiani.

Info: press@apci.itwww.apci.it

Il programma completo. (PDF download)

Associazione Professionale Cuochi Italiani (APCI) è l’Associazione di categoria legalmente riconosciuta, punto di riferimento per la Ristorazione Professionale di Qualità, che nasce in un’ottica di aggregazione e di servizio, per costituire il valore aggiunto per il professionista della cucina italiana che voglia trovare un ambiente in cui riconoscersi, emergere, condividere la propria esperienza e trovare nuovi spunti di crescita e confronto. Migliaia di autorevoli chef, affiancati da validi colleghi ristoratori, con il supporto logistico e operativo di un team selezionato di professionisti, una presenza dinamica e frizzante a garanzia del successo dei più importanti format ed eventi enogastronomici. Sono questi gli ingredienti della famiglia delle berrette bianche dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani.

Fonte Ufficio Stampa