Numeri e Mercati

Terremoto tra i vignaioli Fivi: si dimettono quattro consiglieri

Terremoto nel Consiglio di amministrazione della Fivi, la Federazione italiana vignaioli indipendenti. Quattro consiglieri su quindici hanno rassegnato le loro dimissioni dal Cda presieduto dal trentino Lorenzo Cesconi. Si tratta di Luca Ferraro (Fivi Veneto) seguito a ruota dall'ex vicepresidente Gaetano Morella (Fivi Puglia), Monica Raspi (Fivi Toscana) e Francesco Maria De Franco (Fivi Calabria).

Produzione globale di vino: nel 2023 il minimo storico da 62 anni. I numeri in Italia

Dalla relazione dell’Oiv (Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino) sulla produzione di vino 2023, pubblicata il 7 novembre 2023, si evince che, dalla base delle informazioni raccolte su ventinove Paesi, che rappresentano il 94% della produzione globale nel 2022, la produzione mondiale di vino (esclusi succhi e mosti) nel 2023 è stimata tra 241,7

Vini da collezione: le etichette italiane più pagate e ricercate al mondo

La Classificazione dei Grandi Cru d’Italia 2024 identifica le 30 etichette di vino italiano più popolari e apprezzate da collezionisti e investitori di tutto il mondo. Stilata dalla casa d’aste Gelardini & Romani, la lista è aggiornata ogni due anni. I criteri  presi in considerazione sono: i livelli di prezzo più elevati e la minore

Il Vermentino di Gallura re dei vini: superato in valore il Prosecco

Il Vermentino di Gallura, secondo l'ultimo rapporto Tendenze vino di Ismea, nel 2023 ha brillato con un aumento del 2,6%, raggiungendo i 215 euro per ettolitro e lasciando il Prosecco a bocca aperta a 205 euro [...] Il Vermentino di Gallura re dei vini: superato in valore il Prosecco Il Vermentino di Gallura, secondo l'ultimo

Franciacorta, 2023 in chiaroscuro: meno bottiglie, ma aumenta il prezzo

Il 2023 è stato un anno in chiaroscuro per il Franciacorta. A fronte della ridotta disponibilità di prodotto in cantina, dovuta alla scarsa resa delle vendemmie 2019 e 2020, l'anno si è chiuso con un volume di vendite di 19,5 milioni di bottiglie, in calo del 3,4% rispetto al 2022. Cala anche la quota delle

Barolo e Barbaresco verso una profonda modifica dei disciplinari

Limitazione della zona di imbottigliamento di Barolo e Barbaresco alla zona di vinificazione, ma non solo. Tra le modifiche ai disciplinari dei due grandi vini rossi piemontesi varate dal cda del Consorzio di Tutela, ci sono anche «l'interscambiabilità e reciprocità tra le due zone, per vinificazione e imbottigliamento»; l'«eliminazione del divieto di impiantare vigneti di

Asti Docg, imbottigliato 2023 nella media. Moscato in calo, ma arriva il rosé

In attesa dell’approvazione da parte del Comitato Vini dell’Asti Rosé - «progetto in itinere che deve affrontare il duplice step fondamentale, di ordine burocratico e...

Ultime notizie

Grande successo per “Anteprima olio e.v.o. Dop Umbria” Il 19 e...

È stata presentata la nuova annata olearia Umbra, un evento, organizzato dall’Associazione Strada dell’olio e.v.o. Dop Umbria, in collaborazione...

I mille modi e mondi della pizza moderna

Inventarsi l’inventato e primeggiare La moda attuale in ogni settore di ristorazione e arte bianca è considerarsi i “primi” a...

Roma Whisky Festival – XII Edizione 24-25 Febbraio 2024

Un imperdibile appuntamento per tutti coloro che vivono il mondo del whisky.Una vetrina privilegiata volta a creare sinergie tra...

Un anno di eventi per i 30 anni del Consorzio di...

Per festeggiare l’importante traguardo dei 30 anni di attività, il 2024 sarà per il Consorzio di Tutela Moscato di...