Ciambella pasquale

3 min di lettura

A partire dalla colazione fino ad arrivare alla cena, il periodo pasquale è pieno di molteplici pietanze: dalla coratella alla corallina, dal casatiello alla colomba pasquale, chi più ne ha più ne metta. Tutti gli indizi per una possibile alternativa convergono su una ciambella pasquale, ottima da assaporare durante la prima colazione insieme ad un espresso. Arricchita da una copertura realizzata con il cioccolato rimanente delle uova di Pasqua e con le codette che conferiranno una mescolanza di colori e arricchiranno la glassa, che renderà il tutto più goloso, senza calcolare la croccantezza della guarnitura che garantirà una gradevole masticabilità. La ciambella ha un impasto classico caratterizzato dall’aggiunta di cannella e zest di agrumi per richiamare piacevoli aromaticità floreali. Il dolce si conserverà a temperatura ambiente per almeno 3 giorni all’interno di un portatorta. Da presentare al centro di una tavola ottimamente allestita mentre si scarta la sorpresa dell’uovo di Pasqua, proprio quel momento in cui si risponde alla consueta domanda: “Chi vuole un caffè…? Un amaro?”

Ingredienti ciambella:

3 uova intere
220 g di zucchero semolato
Un pizzico di sale fino
La scorza di 2 limoni grattugiati
1 cucchiaino di cannella in polvere
50 g di miele millefiori
150 ml di latte intero
160 ml di olio di semi di girasole
235 g di farina 00
16 g di lievito per dolci

Guarnitura:

40 g di nocciole tritate
40 g di zucchero semolato
Codette colorate q.b

Ingredienti glassa al cioccolato fondente:

100 g di cioccolato fondente 70 %
50 ml di latte intero

Procedimento ciambella:

Montante uova, zucchero, zest di limone, miele, cannella e sale per 5 minuti con delle fruste elettriche a media velocità e poi unite l’olio e il latte. Infine incorporate farina e lievito già setacciati miscelando il tutto molto rapidamente fino a completo assorbimento delle polveri. Versate l’impasto in uno stampo a ciambella imburrato ed infarinato. Mescolate le nocciole tritate grossolanamente con lo zucchero semolato e, prima di infornare, spolverate la guarnitura fino a coprire la superficie del dolce. Cottura: 170° C in forno statico per 35 minuti circa. Una volta cotto, rimuovete il dolce dallo stampo e lasciate raffreddare su una griglia.

Glassa:

Scaldate il latte in un pentolino e, prima che arrivi a bollore, aggiungente il cioccolato tagliato a pezzi. A fuoco spento emulsionate il composto con una marisa (spatola) per ottenere una miscela lucida e liscia. Lasciate intiepidire la glassa e versatela sulla ciambella ormai raffreddata, lasciando che scenda lungo i bordi. Decorate a piacere con codette colorate e assaggiatene una fetta il prima possibile!

Consigli:

  • Presentate una fetta di ciambella con a fianco della panna, montata con un 10 % di zucchero a velo sul totale della crema di latte.
  • Per un effetto dolce-salato, cospargete dei fiocchi di sale sulla glassa prima che si solidifichi del tutto.
  • Per aumentare la sensazione aromatica sostituite metà zucchero semolato con dello zucchero muscovado.

a cura di Andrea Di Falco – difalco@asa-press.com