SALUTE E BENESSERE

Salute: 80% abbandona dieta, ma mediterranea può essere a vita

La bilancia spaventa molti, ma quando si tratta di mettersi a dieta l'80% abbandona l'impresa. La dieta Mediterranea tuttavia ''potrebbe essere la dieta da seguire tutta la vita, perché varia, grazie alle specifiche qualità di pasta, fibre e olio d'oliva di valorizzare le verdure, è appagante e facilita la digestione''. Lo ha detto al Fens, 11/mo congresso europeo sulla nutrizione Marta Garaulet Aza, nutrizionista dell'università della Murcia nell'ambito di un incontro promosso dall'International Pasta organization (Ipo) e dalla fondazione Oldways, con sede a Boston (Usa).
Premesso che la variabilità umana è ''significativa'' perché se normalmente l'obesità è correlata alle scorpacciate di cibo e grassi, ci sono anche genotipi la cui línea non risente delle maxi porzioni, come ha sottolineato lo studio Garaulet pubblicato su Journal of Nutrition, ''anche i macronutrienti - ha detto la ricercatrice spagnola - non sono decisivi nella perdita di peso. Ci sono poi veri e propri grandi mangiatori di carboidrati per i quali il mettersi a dieta porta scompensi dell'ormone serotonina, con possibili depressioni, senso di esclusione sociale, disordini compulsivi che poi spesso si risolvono in indigestioni di cioccolata. Le donne inoltre hanno un terzo della serotonina in meno rispetto agli uomini. E sentono di più il problema del mantenersi in forma. Tuttavia, le donne spesso si buttano in dieta di solo proteine, del tipo Dieta a zona, che, se non guidate, fanno perdere il calcio e sembrerebbero avere - secondo i dati presentati al Fens di Madrid - fastidiose complicanze: il 70% soffre di alitosi, il 54% ha mal di testa, e il 10% denuncia perdite di capelli. Una 'molto buona' alternativa - a giudizio della ricercatrice Garaulet - è la dieta mediterranea che si dimostra efficace nel prevenire l'obesità, abbassare l'indice glicemico, stimolare la termogenesi. E ha un buon grado di accettazione psicologica in chi ha deciso di mettersi a regime alimentare. Una dieta mediterranea bilanciata, con sufficienti carboidrati complessi pasta inclusa, è perciò una scelta congrua per perdere peso, in particolare in piani a lungo termine''.(ANSA).


Torna all'indice di ASA-Press.com