SALUTE E BENESSERE

Balduzzi, Italia Paese leader nei controlli alimentari

La sofisticazione e la falsificazione alimentare attraggono un crescente interesse della criminalità. I margini di guadagno sono cospicui: se si investe un euro in questo campo se ne possono ricavare 25, contro un rapporto di 1 a 26 nello spaccio degli stupefacenti.

E' uno dei dati emersi dal convegno 'Decliniamo la sicurezza alimentare in Italia', organizzato ad Alessandria dall'Istituto Zooprofilattico di Piemonte-Liguria-Valle d'Aosta.

Hanno partecipato fra gli altri, il ministro della Salute, Renato Balduzzi, il generale comandante dei Nas, Cosimo Piccinno, e il dietologo Giorgio Calabrese. A fare gli onori di casa il direttore generale dell'Istituto Zooprofilattico, Maria Caramelli.

''In Italia - ha sottolineato Balduzzi - in tema di sicurezza alimentare c'è stato un cambiamento culturale e, per quanto riguarda i controlli, siamo il paese leader preso ad esempio dal resto del mondo''.

Difendere l'immagine del made in Italy alimentare è anche un imperativo economico, visto che il settore vale il 16% del pil: ''Lo è ancora di più - ha aggiunto Balduzzi - in vista dell'Expo Universale 2015 di Milano che rappresenterà una vetrina eccezionale per il nostro paese''.

(ANSA).




Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com