SALUTE E BENESSERE

Carne equina, i risultati dei controlli

Dopo la scoperta, nei mesi scorsi, della presenza di carne equina non dichiarata in prodotti a base di carne, il Ministero della Salute ha condotto una capillare attività straordinaria di controllo su tutto il territorio nazionale (attraverso i Carabinieri del Nas e la rete del Servizio sanitario nazionale), intensificando l’ordinaria attività di vigilanza e controllo sulle carni di provenienza nazionale ed estera.
Il 15 aprile 2013 il Ministero della Salute ha trasmesso alla Commissione Europea i risultati delle attività di controllo effettuate:
dando seguito alla Raccomandazione europea del 19 febbraio 2013, che assegnava all'Italia 200 controlli da effettuare, sono stati prelevati in totale 361 campioni di prodotti commercializzati o etichettati come contenenti carni bovine (es. carni macinate, prodotti a base di carne, preparazioni di carne), e in 14 di essi (3,87 per cento) è stata riscontrata la presenza di carne equina non dichiarata in etichetta (positività);
in seguito a questi controlli, nelle stesse aziende in cui sono state riscontrate una o più positività, o in aziende ad esse collegate (fornitrici di materia prima), il Ministero della Salute italiano ha predisposto ulteriori controlli, effettuando il prelievo di ulteriori 93 campioni, rinvenendo 19 positività (pari al 20,43 per cento). La decisione di effettuare ulteriori controlli nelle aziende risultate positive è stata presa per la verifica della rintracciabilità del prodotto e delle relative  materie prime;
i due campionamenti effettuati (361 campioni nel primo, 93 nel secondo) non sono omogenei dal punto di vista statistico, perché il secondo è stato effettuato in aziende dove erano già state riscontrate positività, o in aziende collegate; di conseguenza, i risultati non possono essere sommati
nella carne equina è stata effettuata la ricerca di fenilbutazone (potente farmaco analgesico e antinfiammatorio usato per curare i cavalli sportivi): non era presente in nessuno dei 323 campioni di muscolo equino e 51 campioni di sangue prelevati.

Nell’elenco che segue vengono indicati i nomi delle ditte in cui sono state riscontrare positività: una ditta può avere avuto il riscontro di più di una positività.

1. PRIMIA: lasagne alla bolognese surgelate 
2. MIGROSS: lasagne emiliane EUROCHEF
3. LA MARCHESINA: pasta fresca ripiena-piemontesino al vitello
4. D.I.A.: macinato di bovino
5. CAMER: arrosto cotto, brasato speciale 
6. STEF ITALIA: ravioli piemontesi al brasato “Fini” e ravioli piemontesi al brasato “Bon Choix”
7. NUOVA TORTUOVO: tortellini di carne freschi, tortellini al prosciutto, ravioli mignon e tortellini alla carne “La Spiga dei Buoni Sapori”
8. DELIZIE:  tortellini di carne sfoglia sottile
9. DI MEGLIO:  preparato di carne bovino adulto congelato
10.LA CUCINA DI BOLOGNA: tagliatelle alla bolognese, lasagna alla bolognese, gobetti alla bolognese, maccheroncini alla bolognese
11.PASTA JULIA: cannelloni ripieni alla carne – delizie di pasta
12.BONTÀ AL FORNO: cannelloni freschi
13.CASTELLI SAS PRODOTTO DA DALI’: Tortellini a la viandè
14.GELA SRL: Olive all’ascolana
15.STAR: Ragù star carne classico, Ragù star fatti così bolognese, Gran ragù star con verdure 
16.SOCOPA VIANDES CHERRÉ: polpette PrimBeef surgelati

(http://www.salute.gov.it)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com