SALUTE E BENESSERE

Meno calorie a bimbi e adolescenti Usa, prima volta in 40anni
Grazie soprattutto a un minor consumo di zuccheri

Per la prima volta in oltre 40 anni è calata sensibilmente l'assunzione di calorie tra i bambini e gli adolescenti in America. A rivelarlo un'indagine condotta dal 'National Center for Health Statistics', un braccio del 'Centers Control and Prevention', l'agenzia federale che si occupa della salute pubblica. Secondo i risultati, i bambini e gli adolescenti assumono meno calorie rispetto a dieci anni fa. In particolare per la fascia di età di sesso maschile che va dai 2 ai 19 anni, le calorie sono andate giù di 158 punti dal 2000 al 2010, mentre per il sesso femminile le calorie in meno sono 76. In media, i ragazzi dal 2000 al 2010 sono passati da un'assunzione quotidiana di 2258 calorie a 2100, mentre le ragazze sono passate da 1831 a 1755. In controtendenza quindi rispetto al quarantennio precedente, quando si era registrato invece un aumento. Il calo, secondo lo studio, è da attribuire in parte ad un consumo minore di zuccheri. ''Credo che siamo di fronte ad una buona notizia - ha detto Cynthia L. Ogden che ha supervisionato lo studio - questa indagine non ha tenuto in particolare in considerazione gli zuccheri ma altri studi hanno evidenziato che la diminuzione di carboidrati è dovuta ad un calo di zuccheri aggiunti''. E' aumentato invece il consumo di proteine mentre quello di grassi è rimasto invariato. Buone notizie anche sul fronte degli adulti, i quali hanno diminuito l'assunzione di calorie da fast food. Dal 2007 al 2010 c’è stato un calo dell'11%. (www.ansa.it)



Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com