SALUTE E BENESSERE

Sicurezza e tutela dei consumatori, Rapporto Rapex 2012

Nel 2012 gli Stati membri dell’Unione europea hanno effettuato 2.278 notifiche tramite il Rapex, il sistema europeo di allerta rapida per i prodotti di consumo che presentano un rischio grave, diversi da alimenti, farmaci e dispositivi medici (European Rapid Alert System for non-food consumer products). Rispetto all’anno precedente c’è stato un aumento del 26% delle notifiche.
Il Rapex, di cui punto di contatto per l’Italia è il Ministero dello Sviluppo economico, è un network chiave per diffondere rapidamente tra gli stati membri e la Commissione informazioni sui prodotti di consumo potenzialmente pericolosi. Ciò permette un’identificazione tempestiva e un rapido ritiro dal mercato dei prodotti a rischio, come ad esempio giocattoli per l’infanzia, prodotti tessili e articoli di moda che non rispettano le norme di sicurezza.
Tra i prodotti più a rischio, le 5 categorie che hanno riguardato le notifiche Rapex sono: 34% abbigliamento, prodotti tessili e articoli di moda; 19% giocattoli; 11% apparecchiature elettriche; 8% veicoli a motore ; 4% cosmetici. Nel 2012 l’aumento di notifiche ha riguardato le categorie di prodotti tessili, apparecchiature elettriche e giocattoli. A ciascun prodotto è collegata una specifica categoria di rischio, ed inoltre, un prodotto può presentare più di un rischio. Ad esempio, i maggiori rischi collegati ai giocattoli non sicuri, sono il soffocamento (spesso associato alla presenza di piccole parti) e le reazioni alle sostanze chimiche (associate alla presenza di sostanze come ftalati, piombo, metalli pesanti).
Per quanto riguarda il paese d’origine dei prodotti pericolosi segnalati, è in testa la Cina con il 58% di notifiche, mentre il 17% delle notifiche Rapex provengono dall’Ue e dai paesi dello spazio economico europeo (SEE). (www.governo.it)

 

Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com