SALUTE E BENESSERE

UE: revisione limiti biotossine
Alleanza Coop, sì della Commissione Europea a revisione limiti per biotossina innocua per la salute umana, ma fino ad oggi incubo dei produttori italiani

Sarà contenuto in un regolamento europeo di cui si prevede l'approvazione entro ottobre-novembre l'attesissimo innalzamento a 3,75 mg/kg di polpa di mollusco del limite massimo consentito di yessotossine. Lo anticipa il Commissario europeo alla Salute, Tonio Borg, in risposta ad una interrogazione parlamentare attraverso cui il vicepresidente della commissione pesca del Parlamento europeo, Guido Milana, si è fatto portavoce di una pressante richiesta avanzata da tempo dal Coordinamento pesca dell'Alleanza delle cooperative italiane, sulla base della innocuità di questo tipo particolare di biotossine marine per la salute umana, e validata da un parere ufficiale della stessa Agenzia europea per la sicurezza alimentare EFSA.
I nuovi massimali di 3,75 mg/kg, rispetto al limite attuale di 1 mg/kg, costituiscono un traguardo tardivo ma fondamentale per il futuro di centinaia di imprese, che da anni, soprattutto in Adriatico, subiscono ripercussioni socio-economiche pesantissime a causa della chiusura prolungata dei vivai in ragione del superamento della soglia attualmente ammessa.
Il comparto della molluschicoltura italiana, con 113 mila tonnellate di cozze e vongole prodotte nel 2011, costituisce il 70% delle produzioni italiane di acquacoltura con un valore di mercato pari a circa 1 miliardo di euro. (www.federcoopesca.it)



Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com