SALUTE E BENESSERE

Salute: banditi 'junk food' da distributori nelle scuole Usa
Stop a cioccolato, barrette piene di grassi, patatine fritte, e drink iperzuccherini


Stop a cioccolato, barrette piene di grassi, patatine fritte, e drink iperzuccherini nelle scuole americane. Da martedì il Dipartimento dell'Agricoltura degli Usa ha infatti bandito snack ipercalorici e poco sani nei distributori automatici degli istituti scolastici. Un passo avanti nella lotta contro l'obesità che gli Stati Uniti, con Michelle Obama in prima linea, stanno portando avanti ormai da tempo.
"I genitori e le scuole stanno lavorando sodo per dare ai giovani la possibilità di crescere sani e forti, servendo valide alternative salutari nelle caffetterie delle scuole. D'ora in poi i distributori automatici faranno da supporto a questo grande sforzo", afferma il segretario dell'Agricoltura statunitense Tom Vilsak. E' dal 2010 che, per legge, il cibo preparato nelle mense scolastiche americane deve rispettare alcuni standard nutrizionali, in particolare per quanto riguarda il contenuto in grassi, zuccheri e sale. Ora anche i contenuti degli alimenti serviti dalle macchinette verranno messi sotto controllo: frutta secca, cracker integrali e barrette di cereali prenderanno il posto di caramelle gommose e cioccolato.
I sostenitori della salute, per disincentivare il consumo dei 'junk food', stanno usando lo stesso approccio adottato per la lotta contro il fumo: educare i bambini sin da piccoli, nella speranza che crescano più sani, e che magari insegnino le buone abitudini alimentari pure ai genitori. In particolare, gli esperti si sono detti soddisfatti del divieto di vendere anche molte bevande cosiddette 'per sportivi', che in realtà contengono moltissimi zuccheri, ma gli studenti scambiano erroneamente per salutari, solo perché associate alle figure di calciatori o tennisti. (Adnkronos Salute)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com