SALUTE E BENESSERE

Monti tasse le merendine: guerra al cibo-spazzatura
Balzello pure sugli snack: pronta la mini stangata su succhi ed alcool. Il ricavato ammonterebbe a 270 mln di euro

Il governo dichiara guerra al "Junk Food", il cosiddetto cibo spazzatura ritenuto colpevole dai nutrizionisti dell'obesità che colpisce la maggior parte della popolazione occidentale. Per combatterlo, Monti e i suoi ministri hanno deciso di tassarlo, a partire dai superalcolici, succhi di frutta e bibite gassate. Il ricavato di questa ulteriore tassazione ammonterebbe a 270 milioni di euro e verrebbe utilizzato per modernizzare le strutture sanitarie e per finanziare nuove iniziative per promuovere l'educazione alla salute. Niente tassa invece per patatine, snack e merendine. Per loro il ministero della Salute ha posto un ultimatum. Entro il 2014 i produttori di snack e merendine dovranno abbassare i valori di grassi, zuccheri e sodio per rendere questi alimenti più sani. Se ciò non avverrà scatterà la tassa.
Le tasse - Lo studio del ministero prevede un prelievo di 50 euro ogni 100 litri per i superalcolici. Il ricavato totale ammonterebbe a 24 milioni di euro. Per le bevande invece, il prelievo per litro sarà molto più basso vista l'alta consumazione di bibite gassate e succhi di frutta. La tassa prevista è di 7,16 euro per 100 litri con un ricavato di circa 245 milioni di euro. Per merendine e snack invece tutto è rimandato di 2 anni. (www.liberoquotidiano.it)

Fazio: tassare merendine e alcol? Se i soldi vanno alla ricerca"
Calabrese: bene Fazio, inutile tassa su snack e merendine



Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com