SALUTE E BENESSERE

Cibo: Commissione Ue vara lista indicazioni consentite per la salute

Giro di vite della Commissione Europea sui prodotti alimentari consigliati come coadiuvanti nella tutela della salute. Le indicazioni relative alla salute sull'etichettatura dei prodotti alimentari e nella pubblicità, infatti - come per esempio il ruolo del calcio per le ossa, o della vitamina C per il sistema immunitario - sono diventati strumenti di marketing vitali per attirare l'attenzione dei consumatori. Pertanto i consumatori dell'UE si aspettano informazioni accurate sui prodotti che acquistano, in particolare sulle sostanze utili per la salute che i prodotti possono contenere.
Per questo la Commissione Europea ha individuato un elenco di 222 indicazioni consentite: la lista, basata su una consulenza scientifica, sarà utilizzato in tutta l'UE e contribuirà anche a rimuovere dichiarazioni ingannevoli dal mercato prima della fine dell'anno.
''La decisione di oggi - ha spiegato John Dalli, Commissario responsabile della salute e dei consumatori - è il culmine di anni di lavoro e segna una pietra miliare nella regolazione delle indicazioni relative alla salute nei prodotti alimentari. L'elenco comunitario indicazioni consentite sarà disponibile on-line e consentirà ai consumatori di fare una scelta informata. Ogni attestazione non scientificamente sostenuta dovrà essere rimossa dopo un breve periodo di transizione''. L'elenco fornisce anche chiarezza legale chiarezza ai produttori di alimenti che sapranno da oggi quali indicazioni relative alla Salute sarà possibile dare o non dare.
I produttori di alimenti avranno 6 mesi di tempo per adeguarsi alle nuove norme: dall'inizio di dicembre 2012 tutte le indicazioni non autorizzate saranno vietate. (mpd/mau – www.asca.it)

 

Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com