SALUTE E BENESSERE

Da febbraio in classe si parla di alimentazione
3.000 scuole italiane hanno già aderito al Progetto Scuola

Sono 1.202 i centri di direzione (istituti comprensivi e circoli didattici), da cui dipendono circa 3.000 scuole elementari per un totale di circa 8.000 classi di tutta Italia, coinvolti nel Progetto Scuola “Best Food Generation, la Tribù dell’Expo” partito i primi di febbraio 2012 e della durata di 4 anni. Il primato spetta alla Lombardia, con 246 istituti comprensivi aderenti, seguita da Piemonte (207), Veneto (195), Emilia Romagna (189), Toscana (150), Liguria (83), Friuli Venezia Giulia (81), Trentino Alto Adige (45) e Valle d’Aosta (4). Sono questi i numeri straordinariamente importanti del progetto, frutto della partnership stretta nel 2011 tra Expo 2015 SpA e Rio Mare, che vede le due aziende concretamente impegnate per promuovere una sana e corretta alimentazione tra i bambini delle scuole elementari.
La partnership si è concretizzata nell’ideazione e realizzazione del progetto didattico quadriennale, “Best Food Generation, la tribù dell’Expo” dedicato alle scuole elementari primarie di tutta Italia, i cui contenuti sono stati sviluppati in collaborazione con il Prof. Michele Carruba, uno dei massimi esperti di nutrizione in Italia. L’obiettivo del progetto è quello di stimolare a scuola l’insegnamento della alimentazione responsabile, contribuendo così concretamente ed efficacemente a promuovere stili di vita corretti e sostenibili tra le nuove generazioni. Un cammino lungo 4 anni, che ha preso il via in classe proprio da febbraio 2012, nel corso dei quali i bambini, sotto la guida degli insegnanti e con l’aiuto dei kit didattici sviluppati volta per volta, potranno affrontare durante le lezioni il tema dell’alimentazione sotto diversi punti di vista. Il tema centrale dell’alimentazione responsabile verrà, infatti, declinato in 4 aree tematiche, una per ogni anno scolastico.
In particolare, il tema della prima edizione è la varietà e ha come nucleo centrale la Piramide alimentare. Uno strumento utile e accattivante che illustra ai bambini quali sono i pilastri di una sana ed equilibrata alimentazione, affinché imparino a seguire una alimentazione il più possibile diversificata a ogni pasto, senza dimenticare di praticare una salutare attività fisica! Tutte le classi saranno poi chiamate a realizzare dei lavori creativi in relazione al tema in corso. Tutti i lavori saranno giudicati da una commissione che eleggerà ogni anno la classe vincitrice, permettendo così alla scuola di appartenenza di vincere un premio. L’appuntamento con i vincitori è a giugno, quando la classe che avrà ideato il lavoro creativo migliore verrà premiata: in palio una gita a Expo Milano 2015 e una fornitura di libri scolastici!
In questo lungo cammino educativo i bambini saranno accompagnati da Zio Bruno, Rio e Marina, tre straordinari personaggi che attraverso le loro storie, insegneranno loro i pilastri di una corretta e varia alimentazione:
Zio Bruno è uno zio buonissimo, generoso e strasimpatico, ma anche molto pigro e goloso. Quando era un ragazzino nessuno lo ha aiutato a capire come mangiare bene non sia alternativo a mangiare sano, anzi che possono tranquillamente coincidere. Così lui si è abituato a una alimentazione sbilanciata e un po’ ripetitiva. Con i nipotini che lui adora, Rio e Marina, potrà finalmente imparare a mangiare sano e correttamente, senza dimenticare il gusto.
Rio è un ragazzino vispo e allegro. Ha dieci anni, fa la quinta elementare e ha un sacco di amici che rendono bella anche la scuola. È stato più fortunato di suo Zio Bruno, perché a casa e a scuola lo hanno abituato a mangiare di tutto un po’, senza esagerare. Certo gli piacciono tutte le cose che fanno impazzire i ragazzi - le patatine fritte col ketchup, le bevande gassate, la pizza, le torte e le lasagne al forno – ma sa apprezzare anche le verdure, le carni bianche e il pesce.
Marina ha un anno più di Rio e fa la Prima Media. Piena di amiche, adora la ginnastica artistica. Da sorella maggiore ogni tanto non sopporta il fratello, soprattutto quando le fa sparire le cose di scuola. C’è una cosa però che li mette sempre d’accordo: cucinare insieme. Quando c’è l’occasione di mettersi ai fornelli arriva il momento della tregua: pentole, padelle e attrezzi da cucina sanno davvero fare il miracolo. Assieme alla mamma si divertono a preparare cibi nuovi, sperimentando gusti diversi e originali. Il papà a cena ne va matto e anche Zio Bruno ha iniziato ad apprezzare quando è invitato.
Perfettamente inserito nel cuore di un evento come l’Esposizione Universale, momento importante di dibattito e confronto sul tema nutrizione, il progetto scuola “Best Food Generation, la Tribù dell’Expo” culminerà proprio nel 2015 con una serie di iniziative di educazione alimentare, aperte ai bambini e alle loro famiglie, volte a promuovere contemporaneamente la cura e la protezione dell’ambiente, attraverso la scelta di prodotti eco-friendly, garantendo alle future generazioni un "pianeta sostenibile". Nutrizione e sostenibilità ambientale sono temi, infatti, particolarmente cari a Rio Mare, che da sempre lavora per portare dal mare alla tavola degli italiani prodotti genuini e ricchi di gusto che sposano il piacere della buona cucina con un’alimentazione sana e di qualità nel rispetto dell’ambiente, come testimoniato dalla presentazione, proprio lo scorso anno, del primo Report di Sostenibilità “Qualità Responsabile”.
Il progetto scuola “Best Food Generation, la Tribù dell’Expo” rappresenta un’importante occasione in cui pubblico e privato, scuola e aziende, uniscono le proprie forze con l’obiettivo di promuovere e diffondere la cultura della corretta alimentazione, a partire dai primi anni di vita.

Per ulteriori informazioni
Ufficio stampa:
Per Rio Mare - Ketchum
Paola Chiasserini - 02 624119.48 – paola.chiasserini@ketchum.it
Erika Testoni - 02 624119.22 – erika.testoni@ketchum.it

Per L’Esposizione Universale - Expo2015
Fabio Zanchi – Tel 02 89459482 – fabio.zanchi@expo2015.org
Stefano Gallizzi – Tel 02 89459483 – stefano.gallizzi@expo2015.org
 


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com