QUALITA'

Uova migliori di 30 anni fa, meno colesterolo
C'è anche più vitamina d

L'uovo non più "nemico giurato" per gli alti livelli di colesterolo e i grassi saturi, ma alleato soprattutto a colazione perché da' energia e prezioso dispensatore di vitamina d. E' quanto emerge da uno studio commissionato dal Ministero della Salute inglese all'Istituto per la ricerca sul cibo, che ha aggiornato le conoscenze che si avevano su questo alimento e che risalivano a trent'anni fa. Le uova in sostanza, spiegano gli esperti, rispetto a trent'anni fa sarebbero migliorate in termini nutrizionali e di benefici per l'organismo: in media conterrebbero il 25 per cento in meno, 177 microgrammi di colesterolo rispetto ai 202 precedentemente riscontrati e meno calorie, mediamente 66 rispetto alle originarie 78. C'è poi un'aggiunta importante: la maggiore presenza della vitamina d, che protegge le ossa (1,6 microgrammi rispetto allo 0,9 precedente). Secondo gli studiosi i cambiamenti sarebbero dovuti a una diversa alimentazione delle galline, prima nutrite con un misto di grano e cereali piuttosto che con derivati di origine animale. (www.ansa.it)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com