QUALITA'

Stop a falso Tartufo bianco Crete Senesi, arriva bollino su Dna

Venduto in vasetti trasformati, spesso non è facilmente identificabile e questo può creare confusione nel consumatore che non ha la percezione immediata di aver acquistato un prodotto autentico. Ora un garantisce l'autenticità del prodotto.
Stop ai falsi tartufi del senese. Per il pregiato Tuber Magnatum Pico arriva la certificazione di qualità. Il Tartufo Bianco delle Crete Senesi, venduto in vasetti trasformati, spesso non è facilmente identificabile e questo può creare confusione nel consumatore che non ha la percezione immediata di aver acquistato un prodotto autentico. Dietro il termine 'aromi' infatti, scritto in etichetta, si può nascondere qualsiasi prodotto. La novità è stata presentata alla XXVII Mostra Mercato del Tartufo Bianco delle Crete Senesi, organizzata dal Comune di San Giovanni d'Asso in collaborazione con l'Associazione Tartufai Senesi.
L'aspetto scientifico è stato curato dal Dipartimento di Scienze Ambientali dell'Università di Siena, presso il quale sono state effettuate analisi sul Dna di alcuni lotti di vasetti in seguito alle quali è stata emessa - tramite sistema Pcr - la certificazione che dentro a quei vasetti c'è solo tartufo bianco pregiato. L'altro aspetto, di impronta più tecnologica, è quello che ha curato la QrQuality, azienda con sede ad Asciano (Si) che ha messo a punto un potente strumento di tutela del marchio e della qualità: un sistema che permette al cliente - semplicemente leggendo un 'codice' univoco e impossibile da manomettere - di verificare direttamente l'originalità del prodotto acquistato. (www.aiol.it)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com