QUALITA'

Pomodoro OGM: colore rosso e sapore gradevole
Nel passato, distrutto il gene del sapore. Ma ora è possibile avere sia colore che gusto

Oggi i supermarket abbondano di pomodori meravigliosi, dall'aspetto sempre fresco e dal bel colore rosso brillante.
Purtroppo, il contenuto non è all'altezza del contenitore: così, i meravigliosi pomodori hanno un sapore insipido. Colpa delle scelte degli agricoltori: col passare del tempo, la loro selezione ha creato pomodori dall'aspetto meraviglioso ma privi del sapore che genera le sostanze aromatizzanti.
Questo il messaggio di una ricerca dell'Università della California di Davis, diretta dalla dottoressa Ann Powell e pubblicata su "Science".
La tesi degli esperti è semplice: dagli Anni Trenta ad oggi, l'obbiettivo primario è stato ottenere pomodori cromaticamente gradevoli capaci di passare in modo uniforme dal verde al rosso. Il bersaglio è stato centrato, ma a costo del sapore. I pomodori dal colore uniforme sono privi del gene della maturazione uniforme. Tale gene offre l'incremento dei cloroplasti, influenzando anche i livelli di zuccheri e carotenoidi, che danno il gusto al frutto. Tuttavia, il gene impedisce un colore integrale, con il pomodoro che, anche maturo, mantiene chiazze verdi.
Le varietà moderne di pomodori sono prive del gene: sono così prive delle chiazze verdi, ma anche degli elementi che danno sapore.
Non tutto è perduto: secondo la squadra della dottoressa Powell, le tecniche moderne consentono di avere pomodori con il colore uniforme e sapore gradevole. Il processo richiede la manipolazione del gene, in modo da "Riconquistare caratteristiche di qualità che erano state ridotte inconsapevolmente nei moderni pomodori coltivati". (Matteo Clerici - www.newsfood.com)



Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com