QUALITA'

Forum sul prodotto ittico
Grande successo di pubblico al forum Sogemi sulla sicurezza dei prodotti ittici

Il Forum dal titolo: “Il prodotto ittico: una risorsa per la produzione, distribuzione e somministrazione a tutela del consumatore”, tenutosi il 7 maggio 2012 presso la sala riunioni di Sogemi presso il Mercato all’Ingrosso di Milano, ha riscosso un notevole interesse di pubblico tra i commercianti al dettaglio, all'HO.RE.CA. e tra quanti, a vario titolo, si occupano di qualità, tracciabilità e sicurezza alimentare dei prodotti ittici.
I qualificati relatori hanno illustrato approfonditamente le tematiche relative a quanto i vari componenti della filiera ittica devono fare per assicurare la massima sicurezza alimentare ai consumatori.
Ha dato l’avvio ai lavori il dott. Gianluca Cornelio Meglio, Responsabile Mercato Ittico all’Ingrosso di Milano, che ha fatto riferimento all’attenta e copiosa attività normativa che ha sempre di più delineato e disciplinato le diverse fasi della filiera ittica sottolineando come “oggi più che mai approcciarsi all’attività che abbia al centro il pesce o altri organismi acquatici richiede un patrimonio di conoscenze sia sulle modalità di pesca e di vendita che sul complesso di disposizioni vigenti a tutela delle risorse biologiche il cui ambiente abituale o naturale di vita sono le acque marine. A tal riguardo si è ritenuto opportuno fornire agli intervenuti una raccolta delle principali leggi che saranno oggetto di approfondimento, tra queste: Regolamento Ce n. 1224/2009 (Regolamento che istituisce un regime comunitario di controllo); Regolamento di esecuzione (UE) n. 404/2011 recante modalità di applicazione del Regolamento (CE) n. 1224/2009; D. lgs. 9 gennaio 2012, n. 4 che introduce misure per il riassetto della normativa in materia di pesca e acquacoltura.” Ha quindi concluso il suo intervento citando una considerazione che, già nel 2009, il legislatore comunitario inseriva nell’ambito delle premesse del Regolamento di Controllo, ossia “tenuto conto dell’elevato grado di depauperamento delle risorse acquatiche marine, è di vitale importanza per la Comunità adottare misure necessarie a far nascere presso tutti gli Operatori una cultura del rispetto delle norme della politica comune della pesca e degli obiettivi fissati dal vertice mondiale sullo sviluppo sostenibile nel 2002. Per conseguire questo obiettivo è necessario rafforzare, armonizzare e potenziare le norme in materia di controllo, ispezione ed esecuzione delle misure di conservazione, nonché le misure di gestione delle risorse, le misure strutturali e le misure relative all’organizzazione comune dei mercati”.
In assenza del Presidente di Sogemi, dott. Luigi Predeval, è intervenuto il Direttore Generale di Sogemi, avv. Stefano Zani che ha per prima cosa evidenziato la funzione pubblica propria di una realtà, qual è Sogemi, che gestisce i Mercati all’Ingrosso del Comune di Milano e tra questi il Mercato Ittico che per volumi movimentati e ampia gamma merceologica ricopre un ruolo rilevante nell’ambito del settore distributivo di prodotti ittici nel panorama nazionale.
L’avv. Zani ha quindi proseguito “Nell’ambito delle attività di un Mercato come il nostro rientra il controllo circa la corretta commercializzazione dei prodotti ittici e un’attività di informazione rivolta principalmente agli Operatori e alle diverse categorie di utenti che si rivolgono al Mercato Ittico come canale di approvvigionamento. Sogemi, in relazione al mercato Ittico, è titolare del riconoscimento CE e per tale ragione è tenuta a conformarsi alle norme contenute nei regolamenti CE che disciplinano la sicurezza alimentare. Accanto alla responsabilità dell’Ente gestore in merito ai requisiti sanitari delle strutture e all’efficienza nell’erogazione dei servizi funzionali del Mercato, sussiste altresì l’obbligo di assicurare che tutti gli operatori di mercato agiscano inottemperanza ai principi di sicurezza alimentare e ai dettami di derivazione comunitaria. Ne consegue che l’Ente gestore, pur non avendo una responsabilità diretta sui prodotti di origine animale trattati dalle singole ditte concessionarie dei punti vendita, ne è comunque corresponsabile in quanto deve garantire che le suddette imprese private adottino e osservino uniformi procedure finalizzate alla sicurezza alimentare.”
“In quest’ottica – continua nel suo intervento l’avv. Zani - si spiega la collaborazione con la Capitaneria del Porto di Genova – in particolare il confronto costante e costruttivo con l’Ammiraglio Comandante Felicio Angrisano e il Capitano di Corvetta Luigi Zippo, presente al forum in qualità di Relatore - con l’Asl Milano – il Direttore Monaci e il Responsabile Veterinario del Presidio Mercato Ittico, dott. Malandra – la Regione Lombardia, rappresentata dal dott. Alberto Lugoboni, con la quale è in fase di formalizzazione un protocollo per la valorizzazione del pesce proveniente dai laghi lombardi. Tale collaborazione è finalizzata a favorire la divulgazione di informazioni afferenti sia all’evoluzione normativa sul settore ittico, sia alle procedure da porre in essere in ambito sanitario e di autocontrollo per garantire la sicurezza alimentare in capo ai consumatori finali. Iniziative simili, che rientrano nell’ambito di un ciclo di giornate di approfondimento che saranno organizzate nel 2012 sul tema dell’alimentazione concorrono ad offrire una grande opportunità di comunicazione e di confronto con riguardo, principalmente, alle comunità produttive, alla catena della logistica e della distribuzione, al comparto della ristorazione; ciò con il fine di:
- Valorizzare le innovazioni e le tecnologie produttive che generano un prodotto alimentare sano;
- Operare nella preparazione e conservazione dei cibi, accrescendo le competenze professionali di quanti operano nel settore e migliorando la comunicazione con il consumatore;
- Garantire la qualità del cibo con appropriati sistemi di tutela e monitoraggio delle contraffazioni e delle adulterazioni.”
“Tutti temi, quelli sopra citati - ha concluso l’avv. Zani - che rientrano nell’ambito di alcune delle finalità che l’Evento Universale Expo 2015 intende perseguire. Nutrire il Pianeta, Energia per la vita, questo il tema dell’evento universale che vedrà la Città di Milano quale vetrina internazionale durante i 6 mesi della manifestazione; da subito il Comune di Milano intende dare visibilità alla tradizione, alla creatività e all’innovazione nel settore dell’alimentazione avendo al centro il tema del diritto ad una alimentazione sana, sicura ed efficiente per tutto il Pianeta.
La genuinità e la diffusione di prodotti alimentari è anzitutto una necessità sociale, oltre a rappresentare un importante valore economico.
Centrale è il ruolo del territorio, in quanto la qualità e la genuinità del cibo vanno di pari passo con una tradizione consolidata su cui oggi si innestano forti innovazioni tecnologiche.
E attuale, in questo contesto, resta il ruolo dei Mercati all’Ingrosso che, in uno scenario fortemente modificatosi nell’ultimo decennio, continuano ad assolvere ad un ruolo fondamentale in favore della qualità del prodotto e della varietà di referenze offerte”. (www.mercatimilano.com)

Gli altri relatori presenti al forum:
Capitano di Corvetta (SP) Luigi Zippo - Capo Sezione 1° Centro Controllo Area Pesca - Direzione Marittima Capitaneria di porto Guardia Costiera di Genova
Capo 1^ cl. (Np) Francesco Colella – Titolare Ufficio Locale Marittimo di Riva Trigoso – Genova
Direttore Statisti-co Manuela Elvo – Capo Sezione Pesca Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Savona
Claudio Monaci - Direttore Dipartimento Prevenzione Veterinaria ASL di Milano
Renato Malandra - Responsabile Veterinario Presidio Mercato Ittico all’Ingrosso – ASL di Milano; Marcello Fiore - Direttore Generale – Direttore Ufficio Legislativo FIPE
Angelo Nichetti - Presidente Associazione Grossisti Prodotti Ittici di Milano.


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com