QUALITA'

Caffè al supermercato: qualità in caduta libera negli ultimi due anni
La ricerca Absis Consulting boccia il 75% dei prodotti testati. La qualità del caffè in grande distribuzione riflette probabilmente la non facile congiutura economica.

La qualità del caffè al supermercato ha subito una netta flessione nell'arco di due anni. Questo è il dato principale che emerge dalla ricerca Absis Consulting che ha testato 24 caffè in grande distribuzione per moka, cialda e capsula. La ricerca, che ha considerato tanto i principali prodotti di marca che i prodotti a marchio, evidenzia come il 75% dei prodotti testati abbia un Indice Absis (indice di qualità) negativo. Nel 2010 i prodotti che non raggiungevano la sufficienza erano il 40% di quelli prelevati dagli scaffali.
La ricerca Absis Consulting ha sottoposto all'analisi chimica i singoli prodotti, profilandoli in base a 56 molecole chiave per l'aroma del caffè. I problemi principali sono risultati l'alta presenza di geosmina (che dà odore di terra e di legno marcio) e di tricloaranisolo (all'origine degli odori di iodato e farmacia).
"Sembra che purtroppo la qualità del caffè al supermercato stia soffrendo la non facile congiuntura economica - ha commentato Carlo Odello, amministratore delegato di Absis Consultig - Probabilmente hanno pesato da un lato il prezzo del caffè crudo, che è fortemente aumentato in questi due anni, e dall'altro l'impossibilità di aumentare i prezzi al consumatore considerata la minore capacità di spesa di quest'ultimo".

Absis Consulting
Centro Studi Assaggiatori
(t) 329 7941822
press@absis.ws
www.absis.ws


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com