IN PRIMO PIANO

Bottigliette plastica acqua al bando in città Usa
Divieto per promuovere contenitori con minore impatto ambientale

La bottiglietta d'acqua di plastica da mezzo litro è dal primo gennaio fuorilegge nella città di Concord, Massachusetts, negli Stati Uniti. Il divieto è stato imposto dall’amministrazione locale dopo una campagna ecologista durata diversi anni, anche per sensibilizzare la popolazione all'uso di contenitori per famiglie, piuttosto che per singoli, per diminuire l'impatto dei rifiuti di plastica sull'ambiente e in particolare di quelli di questo formato, che di recente sta conoscendo una notevole diffusione.
La cittadina di Concord ha lanciato questa campagna ricordando sul sito Internet del suo municipio che ''ci vogliono 17 milioni di barili di petrolio all'anno per fare tutte le bottiglie di plastica vendute negli Stati Uniti. Quanto basta per fornire carburante a 1,3 milioni di auto l'anno''. La giunta municipale di Concord ricorda inoltre che ''solo il 23% dei 50 milioni di bottiglie di plastica vendute ogni anno negli Usa vengono effettivamente riciclate''.
Il divieto assume un particolare valore simbolico anche perché Concord è stata teatro della prima battaglia della guerra d'indipendenza americana. Il bando, a quanto riporta Huffington Post, ha però provocato reazioni contrastanti. I negozianti locali dal canto loro lo hanno in parte aggirato vendendo bottiglie di formato più grande. Il divieto, però vale solo nella cittadina. ''Per poter comprare le bottigliette basta spostarsi di pochi chilometri nelle città vicine e addio al bando'' fa notare un cittadino di Concord. (www.ansa.it)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com