IN PRIMO PIANO

Usa, malattia misteriosa uccide api. Né miele, né impollinazione: addio raccolti

Una misteriosa malattia che da alcuni anni causa la morte in massa di api da miele si è notevolmente aggravata nell’ultimo anno, annientando il 40 o 50 per cento degli alveari negli Stati Uniti, fondamentali per l’impollinazione di numerose coltivazioni nel Paese. Lo scrive oggi il New York Times, secondo cui gli studiosi non sono ancora riusciti a trovare una spiegazione valida al fenomeno, che si è manifestato per la prima volta attorno al 2005.
Anche se molti allevatori e ricercatori sostengono da tempo che le cause devono essere ricercate in una nuova serie di pesticidi noti come neonicotinoidi. E mentre l’Unione Europea sta con difficoltà considerando di mettere al bando proprio i neonicotinoidi, il dipartimento dell’agricoltura degli Stati Uniti dovrebbe rendere note le sue valutazioni entro maggio.
Intanto, un gruppo di ambientalisti e apicoltori americani ha di recente avviato un’azione legale contro l’Agenzia federale per la protezione dell’ambiente per aver consentito l’uso di pesticidi dello stesso genere: “I neonicotinoidisono stati più volte identificati come altamente tossici per le api”.
Secondo il Dipartimento dell’agricoltura, un quarto della ‘dieta’ americana, dalle mele alle ciliege, dalle angurie alle cipolle fino alle mandorle, dipende dall’impollinazione delle api. (www.blitzquotidiano.it)



Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com