IN PRIMO PIANO

Siccità, on line il primo sito italiano dedicato al risparmio idrico

Il progetto è legato alla campagna di comunicazione ''Acqua usiamola a modino!'' lanciata la scorsa settimana e partita ufficialmente dal 1 giugno su tv, radio, giornali, internet, autobus e manifesti, che ha come protagonisti Paolo Hendel e Chiara Francini nei panni di Dante, Beatrice, Leonardo da Vinci e Petrarca, tutti impegnati ad insegnare l'uso consapevole dell'acqua Lo sapete quanta acqua lasciamo scorrere ogni giorno inutilmente? Che mediamente per lavare la macchina con un tubo di gomma partono 800 litri di acqua potabile? Per lavarsi i denti 30 litri e quando tiriamo gli sciacquoni anche 20 litri? Se un rubinetto gocciola partono 5 litri e per annaffiare un piccolo giardino siamo nell'ordine di oltre 1000 litri? Queste e molte altre curiosità e informazioni utili sono disponibili on line su www.acquausiamolabene.it, il nuovo sito internet di Publiacqua e primo in Italia dedicato interamente al risparmio idrico e all'uso corretto dell'acqua. Da oggi sono aperti anche i due profili Twitter (Acqua usiamola bene @risparmioacqua) e Facebook (Acqua usiamola bene).
Il nuovo sito, che va ad aggiungersi ai già esistenti www.publiacqua.it, www.acquadelrubinetto.it e www.arnopulito.it, e i profili sui social network sono legati alla campagna di comunicazione ''Acqua usiamola a modino!'' lanciata la scorsa settimana e partita ufficialmente dal 1 giugno su tv, radio, giornali, internet, autobus e manifesti, che ha come protagonisti Paolo Hendel e Chiara Francini nei panni di Dante, Beatrice, Leonardo da Vinci e Petrarca, tutti impegnati ad insegnare l'uso consapevole dell'acqua.
Sui social network ci sarà un aggiornamento costante e saranno lanciati anche materiali inediti che arrivano dal set degli spot a San Casciano Val di Pesa nel Chianti, oggi è possibile vedere le immagini e i video dello spot con Dante e Beatrice (uno anche con finale a sorpresa) e il backstage delle riprese, presto arriveranno anche gli spot con Leonardo da Vinci e Petrarca.
Su www.acquausiamolabene.it oltre a tutti i materiali video, foto e audio della campagna ci sono varie sezioni dedicate al risparmio idrico (le ragioni, il decalogo, gli strumenti), la situazione idrica in diretta (aggiornamento dati su piogge e livello degli invasi e delle risorse locali con la possibilità di monitorare il tutto comune per comune), gli investimenti che Publiacqua ha messo in campo anche per la straordinaria siccità di quest'anno e una sezione dedicata alle campagne di comunicazione anche del passato.
In collaborazione con Radio Toscana Publiacqua ha poi creato le ''Regole del Masti'', uno spazio video dove il noto speaker radiofonico ci ricorda le regole del risparmio idrico e come sprecare meno acqua nella nostra vita quotidiana. Ampio spazio anche per il nuovo decalogo di Publiacqua e Furio Valcareggi: 10 regole per risparmiare acqua insieme a 10 regole fondamentali del gioco del calcio, un modo per sensibilizzare su entrambi i fronti anche i tantissimi bambini e ragazzi che frequentano le scuole calcio del nostro territorio.
''Di fronte ai cambiamenti climatici che hanno provocato negli ultimi dieci anni ben tre periodi di siccità in Toscana e quella iniziata a fine 2011 che dura ancora è la più forte dell'ultimo secolo, dobbiamo cercare tutti di cambiare i nostri comportamenti evitando sprechi. Noi per primi abbiamo rafforzato il settore della ricerca perdite in una rete lunga 7200 chilometri che per oltre un terzo sarebbe da rottamare e in questi mesi sta dando ottimi risultati. Sono chiamati a modificare tecniche e tecnologie anche i settori dell'agricoltura e dell'industria che utilizzano l'80 per cento dell'intera acqua potabile erogata e devono sempre utilizzare sistemi alternativi come cisterne e serbatoi dove immagazzinare acqua piovana", commenta Erasmo D'Angelis, presidente di Publiacqua.
Le regole del Masti: 12 spot per insegnare il risparmio idrico. Di solito telefonando a caso è lui a chiedere consigli alle casalinghe su come smacchiare una camicia, curare il raffreddore con rimedi naturali, o togliere i peli del cane dal tappeto. Stavolta Alessandro Masti, speaker di punta di Radio Toscana (Fm 104.7), con il suo classico spirito scanzonato, darà suggerimenti su come risparmiare e non sprecare acqua.
Il Masti è protagonista di una serie di 12 spot radio e tv realizzati per Publiacqua dove ad esempio inviterà tutti a lavare le stoviglie con l'acqua di cottura della pasta, a non lasciare i rubinetti aperti e ad innaffiare l'orto con l'acqua piovana. Se non è credibile quando indica farmaci per ogni possibile malanno (che possiede) il Masti lo è sicuramente nel suggerire ai suoi numerosissimi fan come comportarsi per rispettare l'ambiente, e allo stesso tempo non svuotare il portafoglio. Grazie a questa iniziativa si rafforzano la collaborazione di Radio Toscana con Publiacqua e l'impegno dell'emittente per le campagne sociali. Il venerdì ogni 15 giorni alle 10.30 su Radio Toscana, sempre Alessandro Masti, ospita in diretta i responsabili di Publiacqua che rispondono agli ascoltatori sulle domande legate al servizio idrico. La radio con gli spot e queste trasmissioni, seguite da un vasto e vario pubblico, contribuisce così a veicolare messaggi utili per migliori stili di vita e sostenibilità ambientale. Gli spot video del Masti sono disponibili su www.acquausiamolabene.it, www.radiotoscana.it e sui social network. (http://www.adnkronos.com)



Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com