IN PRIMO PIANO

Premio Nobel per la Pace 2012 all'Unione europea: la cerimonia di premiazione

Il presidente del comitato norvegese per il Nobel consegnerà il Premio all'Unione europea lunedì 10 dicembre a Oslo. L'UE sarà rappresentata dal presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy, dal presidente della Commissione europea José Manuel Barroso e dal Presidente del Parlamento europeo Martin Schulz.

Il premio
Quest'anno il comitato norvegese promotore ha deciso di assegnare il Premio Nobel per la pace all'Unione europea, per aver contribuito all'avanzamento della pace, della riconciliazione, della democrazia e dei diritti umani in Europa.
Nell'annuncio, dato lo scorso 12 ottobre, è stata sottolineata la funzione di stabilizzazione svolta dall'UE nel contribuire a rendere l'Europa un continente di pace.
L'impegno dell'UE, finalizzato alla "fratellanza tra le nazioni", risponde ai criteri per l'assegnazione del premio menzionati da Alfred Nobel nel suo testamento del 1895.

Cerimonia di premiazione
Il presidente del comitato norvegese per il Nobel consegnerà il Premio all'Unione europea lunedì 10 dicembre a Oslo. L'UE sarà rappresentata dal presidente del Consiglio europeo, dal presidente della Commissione europea e dal presidente del Parlamento europeo. La tradizionale "Nobel lecture" sarà pronunciata a nome dell'Unione dai presidenti Van Rompuy e Barroso. Alla delegazione ufficiale che si recherà a Oslo per ricevere il premio parteciperanno anche i quattro giovani vincitori del concorso online organizzato dall'UE.
Il premio in denaro (930.000 euro circa) verrà investito in progetti che sostengono i bambini vittime della guerra e dei conflitti.

Le celebrazioni a Roma e in Italia
Premio Nobel per la Pace all'UE: festeggiate insieme a noi
lunedì 10 dicembre dalle ore 12.30 nello Spazio Europa di via IV novembre 149 a Roma
Un premio Nobel dedicato a tutti i cittadini dell'Unione europea: è con questo intento che la Rappresentanza in Italia della Commissione europea, insieme all'Ufficio d'Informazione del Parlamento europeo, organizza la visione in diretta da Oslo della cerimonia di consegna del premio.
L'incontro vuole essere un momento festoso: per questo motivo il programma della giornata prevede anche l'esibizione di un gruppo di attori che reciteranno alcune delle più belle parole sulle pace pronunciate da scrittori, poeti e padri fondatori dell’UE.
"Il Nobel per la Pace all’UE: uno stimolo verso l’unione politica europea"
lunedì 10 dicembre, Istituto Affari Internazionali, via Brunetti 9, Roma
L'Istituto Affari Internazionali, in collaborazione con il Movimento federalista europeo-sezione di Roma, lo European Press Club e alcuni docenti dell'Università La Sapienza, organizza un incontro-dibattito in occasione del conferimento del Nobel per la pace all'UE.
Obiettivo dell’iniziativa: sottolineare l’importanza dell’attribuzione del premio all’UE e intrecciare idee e punti di vista sulle prospettive dell’integrazione verso l’unione politica europea.
L’incontro sarà aperto da Gianni Bonvicini, vice-presidente IAI. Dopo una relazione di Riccardo Perissich, già direttore generale della Commissione europea, sono previsti interventi, fra gli altri, di Ettore Greco, direttore IAI, Paolo Acunzo, vice-segretario nazionale Mfe, i professori Maurizio Franzini e Francesco Gui. In conclusione, Maria Paola Gargiulo, vice-segretario Mfe Roma, darà informazioni sul 2013 “anno della cittadinanza europea” e sulle iniziative previste in merito.
Infine, alla Deutsche Schule sarà organizzato un evento che vedrà riunirsi diverse scuole straniere di Roma all'insegna del Premio Nobel.

(http://ec.europa.eu/italia)

 


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com