IN PRIMO PIANO

In arrivo una nuova rete finanziata dall'UE per la fenotipizzazione delle piante

I prodotti derivati dalle piante si stanno rivelando un modo efficace di far fronte alla domanda sempre crescente di cibo, mangime e materie prime e a questo fine molti scienziati credono che sia essenziale conoscere meglio la fenotipizzazione delle piante. Da qui un progetto finanziato dall'UE che ha lo scopo di studiare questa scienza emergente che collega la genomica con l'ecofisiologia vegetale e l'agronomia.
Il rendimento e la produttività delle piante sono determinati dalla relazione tra il corpo funzionale della pianta, il "fenotipo", che si forma durante la crescita della pianta, e il suo background genetico, o "genotipo", e il mondo fisico nel quale si sviluppano le piante. Se gli scienziati capiscono meglio il legame tra il genotipo e il fenotipo potranno far avanzare la ricerca sulla coltivazione e le piante.
Per aumentare la capacità dell'Europa di analizzare le risorse genetiche esistenti per la loro interazione con l'ambiente, il progetto EPPN ("European Plant Phenotyping Network") vedrà la creazione di una nuova rete per la fenotipizzazione delle piante. Con un contributo di 5.500.000 euro dal tema "Infrastrutture di ricerca" del Settimo programma quadro (7° PQ) dell'UE, EPPN riunirà scienziati provenienti da Australia, Danimarca, Francia, Germania, Israele, Regno Unito, Repubblica ceca e Ungheria per sviluppare una produzione di piante sostenibile con raccolti più abbondanti e che usi meno risorse.
Il progetto, che svolgerà le sue attività fino al 2015, fonderà insieme diversi metodi in questo campo, da quello molecolare a quello genetico. Anche se si sono già fatti molti progressi nei metodi molecolari e genetici negli ultimi anni, l'analisi quantitativa dei fenotipi delle piante rimane un grande ostacolo.
Il progetto ha lo scopo di costruire l'EPPN per fornire uno sviluppo strutturato ed efficiente di una comunità di fenotipizzazione delle piante competitiva in Europa. Gli obiettivi principali dei partner del progetto EPPN sono integrare le attività europee di fenotipizzazione delle piante, permettere una stretta interazione tra utenti di piattaforme di fenotipizzazione e sviluppatori di tecnologie di fenotipizzazione, sviluppare una tecnologia di sensori, definire e promuovere una buona pratica di fenotipizzazione e standard di tecnologie dell'informazione (TI) per la fenotipizzazione delle piante e sostenere l'accesso alle principali strutture di fenotipizzazione delle piante in Europa. Il leader di questo consorzio scientifico è la tedesca Forschungszentrum Jülich.
Una delle 14 istituzioni partner è il Centro di ricerca sui cambiamenti globali nella Repubblica Ceca il cui progetto "CzechGlobe" ha lo scopo di studiare le manifestazioni e gli impatti dei cambiamenti climatici globali, come la creazione di modelli e scenari di cambiamento climatico che si concentrino sulle interazioni tra la biosfera e il ciclo globale del carbonio. CzechGlobe si occupa di ricerca innovativa e di alto impatto e della fenotipizzazione delle piante.
Aumentando la produttività delle piante, i ricercatori sperano di far fronte a grandi sfide economiche, ecologiche e sociali che sono sempre più importanti per l'UE e gli obiettivi di Europa 2020.
Oltre a essere usate come materie prime e per una nuova generazione di prodotti, oggi le piante vengono sempre più usate anche come fonti di energia rinnovabile. Sfortunatamente, però, i cambiamenti climatici e la scarsità di terra coltivabile creano ulteriori difficoltà per il futuro di una produzione agricola sostenibile. Non è mai stato quindi così importante aumentare le nostre conoscenze della fenotipizzazione delle piante per migliorare la loro produttività. Per info, European Plant Phenotyping Network: http://www.plant-phenotyping-network.eu/eppn/home
(http://cordis.europa.eu)



Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com