IN PRIMO PIANO

Dall'Ue un nuovo fondo di aiuti per gli indigenti, in cassa 2,5 miliardi
Fornirà alimenti alle persone bisognose e indumenti e altri prodotti essenziali ai senzatetto e ai bambini in condizione di deprivazione materiale

Nuovo fondo per gli indigenti in Europa. Lo ha proposto la Commissione europea, precisando che il fondo coadiuverà l'azione degli Stati membri, fornendo alimenti alle persone indigenti e indumenti e altri prodotti essenziali ai senzatetto e ai bambini in condizione di deprivazione materiale. La proposta viene sottoposta ora al Parlamento europeo e al Consiglio per l'approvazione. Il fondo, secondo le previsioni della Commissione, avrà un bilancio di 2,5 miliardi di euro nel periodo 2014-2020: gli Stati membri pagherebbero il 15% dei costi dei loro programmi nazionali, mentre il rimanente 85% proverrebbe dal fondo.
"A livello europeo abbiamo bisogno di meccanismi di solidarietà e di risorse adeguate per aiutare i poveri e gli indigenti che in molti casi si trovano a vivere una vera e propria situazione d'emergenza sociale - ha sottolineato il presidente della Commisione Jose Manuel Durao Barroso - Questa è la finalità del fondo di aiuti europei agli indigenti approvato oggi".
Il fondo, ha fatto eco il commissario all'Occupazione ed all'inclusione sociale, Lazslo Andor, "offrirà un aiuto tangibile per aiutare i cittadini europei più vulnerabili a integrarsi nella società e rappresenterà una dimostrazione concreta della solidarietà dell'Ue con le persone più vulnerabili, quelle che sono state maggiormente colpite dalla crisi economica e sociale". "Mi auguro che gli Stati membri e il Parlamento europeo adottino celermente questa proposta ed il relativo bilancio per far sì che gli aiuti arrivino senza indugio ai bisognosi", ha detto. (www.adnkronos.com)



Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com