ENTI E MINISTERI

Operativo il nuovo programma UE antifrode

Dal 26 maggio diventa operativo Hercule III, il nuovo programma dell'Unione europea contro la frode e la corruzione. L’obiettivo generale del programma, che in diverse forme esiste sin dal 2003, consiste nel tutelare gli interessi finanziari dell’Unione, migliorando in tal modo la competitività dell’economia europea e garantendo la protezione del denaro dei contribuenti. L’obiettivo specifico, invece, è quello di prevenire e contrastare la frode, la corruzione e ogni altra attività illecita lesiva degli interessi finanziari dell’Unione.
Una novità importante introdotta da Hercules III, rispetto alla programmazione precedente, è la possibilità per gli Stati membri di richiedere maggiori finanziamenti. In realtà, gli Stati membri possono richiedere finanziamenti che coprano fino al 80% complessivi per il rafforzamento delle capacità tecniche e operative delle dogane e forze dell'ordine . In casi eccezionali e adeguatamente motivati, il tetto massimo può essere innalzato fino al 90%. Ciò è molto importante alla luce dell'attuale situazione economica, in cui molti bilanci nazionali sono sotto pressione.
Per quest'anno, i fondi messi a disposizione degli Stati membri per la lotta contro frode, corruzione e altre attività illegali saranno di 13,7 milioni di euro. Essi contribuiranno anche a finanziare progetti specifici per lo sviluppo di nuove attrezzature tecniche che possano essere in seguito adoperate dalle autorità nazionali per combattere il contrabbando e le altre attività criminali che ledono gli interessi finanziari dell'Ue.
Il bilancio per le azioni di assistenza tecnica nel 2014 ammonta a 10 milioni di euro e sarà utilizzato per aiutare le autorità nazionali a comprare, per esempio, strumenti di indagine, raggi X scanner e computer per sistemi di riconoscimento ANPRS. La Commissione, inoltre, prevede l'istituzione di un pagamento per l'accesso alle banche dati specializzate per l'uso anonimo doganali degli Stati membri e le autorità fiscali . Questo supporto è particolarmente importante nel contesto della lotta contro il contrabbando di tabacco, che causa perdite annuali di circa 10 miliardi di euro per l'UE e i suoi Stati membri.
Un ulteriore fondo di 3,4 milioni di euro verrà stanziato per attività di formazione , seminari e conferenze . Ciò servirà a migliorare e implementare le competenze del personale operativo nel campo delle digital forensics per consentire loro di condividere le migliori pratiche in questo campo. Inoltre la creazione di questo network permetterà lo scambio di informazioni tra esperti giuridici e accademici relativamente alle pratiche legali nel lottare contro la frode e la corruzione .
La Commissione pubblicherà a breve i bandi per invitare dogane, autorità fiscali, università ed esperti giuridici degli Stati membri a fare domanda per i finanziamenti.

Marta Bombelli e Francesco Laera
Commissione europea
Rappresentanza a Milano
+39 02 46 75 141
mail: comm-rep-mil@ec.europa.eu
http://ec.europa.eu/italia


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com