ENTI E MINISTERI

Pesca: Alleanza cooperative, da Ue nuovo giro di vite su controlli per tonno rosso, spada e pesce azzurro

Dall’Unione europea arriva un nuovo giro di vite in materia di controlli per chi pesca tonno rosso, pesce spada e, in Adriatico, pesce azzurro. Lo annuncia il coordinamento pesca dell’Alleanza delle Cooperative riportando quanto stabilito dalla Commissione europea, in una decisione, adottata il 19 marzo scorso, che istituisce un programma specifico di controlli e ispezione a terra e a mare, attribuendo diversi livelli di rischio e equidi di controllo addirittura differenti per i singoli pescherecci.
Una decisione che non coinvolge solo i pescatori italiani ma tutti gli operatori comunitari che pescano queste specie ittiche nel Mediterraneo.
“Quello del controllo della pesca- afferma l’Alleanza- sta diventando un vero problema, una vera ossessione per la Commissione europea che rischia di ridurre ancora le già limitate possibilità operative di questa attività. Nessun settore produttivo in Italia è sottoposto a così tante verifiche. Si continuano a sprecare risorse umane ed economiche, che potrebbero invece essere meglio utilizzate per altri scopi ben più importanti, per incrementare livelli di controllo già elevatissimi come quello della pesca del tonno rosso soggetto da anni ad una minuziosa e capillare verifica delle catture”. (www.legapesca.coop)

 


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com