ENTI E MINISTERI

De Girolamo, sbloccati pagamenti per i Programmi di sviluppo rurale

"Lo sblocco dei pagamenti dei Programmi di sviluppo rurale rappresenta una risposta concreta ai problemi di liquidità del comparto e contribuisce ad accelerare le procedure di spesa dei fondi comunitari a rischio disimpegno".
Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Nunzia De Girolamo, commenta la firma del 22 maggio del decreto ministeriale con cui si dà piena attuazione alla delibera CIPE n. 82/2012 e grazie al quale vengono sbloccati i pagamenti dei Programmi di sviluppo rurale, precedentemente sospesi a causa dell'esaurimento della quota di cofinanziamento regionale.
"Per arrivare alla firma di questo provvedimento - spiega il Ministro - è stato necessario portare a termine le procedure di rimodulazione finanziaria di tutti i Programmi di sviluppo rurale, sottoposti ad approvazione della Commissione europea, a seguito del contributo di solidarietà in favore delle Regioni Emilia Romagna ed Abruzzo, colpite dal terremoto nel 2012 e nel 2009".
"Con lo stesso decreto abbiamo reso definitivamente operativo - aggiunge De Girolamo - il fondo speciale IVA istituito presso gli organismi pagatori, a beneficio delle Regioni che hanno dato ampio spazio a investimenti realizzati da soggetti pubblici nell'ambito della programmazione dello sviluppo rurale 2007-2013 e si semplificano le procedure di riprogrammazione dei fondi comunitari".
Nella sola Regione Campania, con il decreto firmato oggi, Agea è in grado di riprendere immediatamente i pagamenti sospesi in favore di 2.214 beneficiari, per un importo complessivo di 36,3 milioni di euro. (www.politicheagricole.it)


 

 

Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com