ENTI E MINISTERI

L'Europa e le risorse: un approccio sostenibile
L'Unione europea rinnova il suo impegno per uno sviluppo sostenibile

Lo scorso 29 aprile la bozza della proposta per la riduzione dell'uso di pesticidi nocivi per le api è stata, infatti, nuovamente sottoposta all'attenzione degli Stati membri. Nonostante la fumata nera, è aumentato il numero degli Stati membri a favore della proposta, che sarà a breve presentata dalla Commissione.
Lo stesso Commissario alla Salute e Politica dei consumatori, Tonio Borg, ha affermato che si impegnerà a fare "del proprio meglio, per garantire la salute delle api, che sono fondamentali per il nostro ecosistema e che contribuiscono annualmente alla nostra agricoltura per un ammontare di 22 miliardi di euro ".
La proposta della Commissione si inserisce in un quadro più ampio, volto a garantire uno sfruttamento equilibrato e razionale delle risorse, nel rispetto dell'ambiente, della biodiversità, ma anche delle esigenze di crescita economica.
Il degrado delle risorse naturali è invero un pericolo reale per lo sviluppo dell'intera Unione. Per questo motivo, la Commissione continua ad avanzare nuovi strumenti di tutela in svariati ambiti. Si pensi alla Strategia tematica per la protezione del suolo, inserita all'interno del Settimo Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo tecnologico (2007-2013). La Strategia Ue mira a limitare il consumo di suolo in Europa, che negli ultimi anni è andato aumentando del 15%, a causa di un processo di impermeabilizzazione e degrado complessivo.
Recentemente, inoltre, la Commissione ha proposto delle linee guida per un'acquacultura sostenibile dal punto di vista economico, sociale e ambientale, nel rispetto della salute dei consumatori.
Le iniziative europee sono, dunque, numerose e concrete, ma uno sviluppo sostenibile sarà raggiungibile solo con uno sforzo comune da parte di tutti gli Stati membri.

Fabrizio Spada
Rappresentanza a Milano della Commissione europea,
+39 02 46 75 141
mail comm-rep-mil@ec.europa.eu
http://ec.europa.eu/italia


 

Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com