ENTI E MINISTERI

Agroalimentare: sull’articolo 62 servono certezze. I ministri Passera e Catania devono confermare la validità della normativa
La Cia: basta a situazioni confuse, gli agricoltori hanno bisogno che la legge approvata dal Parlamento sia applicata con chiarezza.
 
Sull’articolo 62 attendiamo al più presto un pronunciamento chiaro da parte dei ministri dello Sviluppo economico e delle Politiche agricole che confermi una volta per tutte la validità della normativa. Così la Cia-Confederazione italiana agricoltori si è espressa in merito alle polemiche innescate da pareri legali discordi che sono venuti dagli uffici dei due dicasteri.
Gli agricoltori -afferma la Cia- hanno bisogno di certezze e di punti fermi. I ministri Corrado Passera e Mario Catania devono mettere al più presto fine ad una situazione confusa su un provvedimento, appunto la norma relativa all’articolo 62 sui termini di pagamento nelle relazioni commerciali, indispensabile per garantire la trasparenza dei rapporti all’interno della filiera e rafforzare il potere contrattuale del mondo agricolo.
La Cia, quindi, riafferma l’esigenza che i ministri competenti si attivino celermente per far funzionare al meglio, e senza più intoppi di carattere tecnico e interpretativo, una legge approvata dal Parlamento che rafforza le relazioni di filiera agroalimentare e che tutto il mondo agricolo da tempo aveva sollecitato. (www.cia.it)

 

Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com