ENTI E MINISTERI

Più semplificazione nella gestione dei rifiuti agricoli
La Cia commenta positivamente due norme contenute nel decreto sulla Pubblica amministrazione approvato definitivamente dal Senato.
 
Nella conversione in legge del decreto sulla Pubblica amministrazione, approvato in via definitiva dal Senato, sono presenti, all’art.11 commi 12 bis e 19 bis, due utili semplificazioni nella gestione dei rifiuti agricoli, che la Cia-Confederazione italiana agricoltori da tempo sollecita e che quindi accoglie con molto favore.
Si tratta della semplificazione nella gestione dei registri di carico e scarico per i rifiuti agricoli e dell’esonero dall’iscrizione all’Albo nazionale dei gestori ambientali per quegli agricoltori che trasportano autonomamente i propri rifiuti alla piattaforma di conferimento. Quest’ultima modifica normativa, in particolare, non solo esonera gli agricoltori da un adempimento costoso e sproporzionato, ma -afferma la Cia- sana anche un disallineamento della normativa italiana con quella comunitaria su questo punto.
Da rilevare, infine, che tali semplificazioni -rileva la Cia- vanno ad interessare particolarmente gli agricoltori che aderiscono a circuiti organizzati di raccolta, il che favorirà, assieme alla semplificazione, una maggiore efficienza nella raccolta dei rifiuti agricoli. (www.cia.it)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com