ENTI E MINISTERI

Fitopatia
Agrumi, Confagricoltura: “timido e tardivo il segnale di attenzione da parte della Commissione UE”

“La decisione della Commissione europea di bloccare per la sola campagna 2012-2013, l’import di agrumi dal Sudafrica contaminati dalla fitopatia black spot è una decisione che va nella giusta direzione, ma purtroppo timida e tardiva, che praticamente non sortirà alcun effetto, in quanto la campagna sudafricana è ormai terminata”. Lo sottolinea Confagricoltura in merito alle misure dirette ad arginare la diffusione della pericolosa malattia degli agrumi.
“Non possiamo accontentarci di un segnale così debole dopo tutte le istanze che abbiamo fatto negli ultimi mesi – rileva Confagricoltura -. Da molto tempo chiedevamo misure restrittive per le importazioni di agrumi provenienti dal Sudafrica, e non solo, ed anche maggiore attenzione per agrumi interessati da altre fitopatie”.
“A questo punto – aggiunge Confagricoltura - è necessario che la Commissione estenda queste misure anche alla prossima campagna di commercializzazione valutando, al tempo stesso, l’estensione delle misure restrittive ad altre fitopatie e alle produzioni originarie di altri Paesi”.
“Ci auguriamo – conclude l’Organizzazione degli imprenditori agricoli - che arrivi presto un cenno di attenzione nei riguardi di questo importante comparto per la nostra agricoltura, particolarmente sensibile alle minacce fitosanitarie provenienti da Paesi Terzi”.

Gaetano Menna
Area Comunicazione Confagricoltura
Tel.:  +39 066852.329
Cell.: 3348646051
E-mail: menna@confagricoltura.it
www.confagricoltura.it

 


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com