ENTI E MINISTERI

Ue, consultazione sulla valutazione della direttiva sull'etichettatura energetica e di taluni aspetti della direttiva sulla progettazione ecocompatibile

La consultazione è parte integrante del riesame della direttiva sull'etichettatura energetica (2010/30/UE) previsto dall'articolo 14 della direttiva entro il 31 dicembre 2014. Fornisce inoltre ulteriori informazioni per la verifica prevista dall'articolo 21 della direttiva sulla progettazione ecocompatibile (2009/125/CE).
La DG ENER ha aperto una consultazione pubblica sulla valutazione della direttiva sull'etichettatura energetica e di taluni aspetti della direttiva sulla progettazione ecocompatibile. La consultazione è parte integrante del riesame della direttiva sull'etichettatura energetica (2010/30/UE) previsto dall'articolo 14 della direttiva entro il 31 dicembre 2014. Fornisce inoltre ulteriori informazioni per la verifica prevista dall'articolo 21 della direttiva sulla progettazione ecocompatibile (2009/125/CE).
La Commissione è tenuta a verificare l'efficacia dell'applicazione delle direttive e delle relative misure di esecuzione. Il riesame valuterà inoltre l'efficienza, la rilevanza, la coerenza, il valore aggiunto dell'intervento dell'UE e gli effetti distributivi delle direttive. L'analisi associata al riesame valuterà i punti di forza e i punti deboli dell'attuale applicazione ed esaminerà le opzioni per modificarla e la loro accettabilità.
La consultazione è rivolta ai cittadini, alle aziende del settore, agli stakeholders interessati, alle organizzazioni e alle amministrazioni pubbliche nell'UE, e rimarrà aperta fino al 30 novembre 2013
Per rispondervi è possibile compilare il questionario online in due versioni:
• versione semplificata, adatta ai consumatori ed alle piccole e medie imprese (singoli dettaglianti e fabbricanti) e disponibile in tutte le lingue dell’UE;
• versione integrale, destinata a tutti gli stakeholders interessati (funzionari pubblici, rappresentanti dell'industria, ONG, ecc.), solo in inglese e con possibilità di inserire risposte a testo libero.
I risultati della consultazione pubblica confluiranno in uno studio di valutazione realizzato da consulenti esterni.
(www.aiol.it)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com