ENTI E MINISTERI

Etichettatura, gara d'appalto della Commissione europea
Oggetto: lo studio sull'obbligatorietà dell’etichettatura d'origine per alcuni prodotti alimentari: latte, anche se utilizzato come ingrediente di prodotti lattiero-caseari, carni non trasformate ad esclusione di bovini, suini, pollame, carni ovine e caprine.

La Commissione europea ha lanciato una gara d’appalto per uno studio sull'obbligatorietà dell’etichettatura d'origine per alcuni prodotti alimentari: latte, anche se utilizzato come ingrediente di prodotti lattiero-caseari, carni non trasformate ad esclusione di bovini, suini, pollame, carni ovine e caprine.
In base alle nuove norme comunitarie circa le informazioni alimentari da fornire ai consumatori, la Commissione presenterà una relazione al Parlamento europeo e al Consiglio circa l'indicazione obbligatoria del paese d'origine o del luogo di provenienza per questi alimenti.
La ragione per cui la Direzione generale Agricoltura sta commissionando questo studio è che si intende valutare la necessità per il consumatore di essere informato e, in una seconda fase, vagliare la fattibilità dell’introduzione dell’etichetta obbligatoria.
Lo studio dovrà prendere in considerazione i costi e i benefici legati a questa misura, per quanto riguarda il mercato interno ma anche il commercio internazionale.
Il termine per rispondere al bando è il 9 settembre 2013. Info: http://ec.europa.eu/agriculture/calls-for-tender/2013-242799_en.htm
(http://agronotizie.imagelinenetwork.com)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com