ENTI E MINISTERI
 
Immissioni di trota iridea nell'adige: partono cinque anni di sperimentazione

Su proposta del presidente Lorenzo Dellai, la Giunta provinciale ha approvato il documento "Proposte di gestione del fiume Adige" che contiene gli indirizzi condivisi dal Tavolo di lavoro istituito con deliberazione della Giunta provinciale n. 2.934 del 23 dicembre 2011, composto dal Servizio Foreste e fauna della Provincia autonoma di Trento, dall'Associazione pescatori dilettanti trentini e dall'Associazione pescatori dilettanti della Vallagarina
Con l'approvazione, la Provincia consente, in via sperimentale e controllata per la durata di cinque anni a partire dal primo gennaio 2013, l'immissione di trota iridea nei seguenti tratti di fiume: per l'Associazione pescatori dilettanti trentini, nelle zone pronta pesca individuate nei piani di gestione della pesca a Trento e a San Michele all'Adige; per l'Associazione pescatori dilettanti di Rovereto nel tratto compreso fra lo sbarramento di Mori e il ponte di Sacco.
Le Associazioni pescatori interessate sono impegnate a predisporre annualmente una relazione sullo stato di applicazione del documento oggi approvato in Giunta, contenente i dati statistici delle uscite e delle catture suddivise per specie e dimensioni e a predisporre, alla fine dei cinque anni di sperimentazione, una relazione a consuntivo. Al termine del periodo sperimentale spetterà al Servizio Foreste e fauna della Provincia autonoma di Trento un rapporto conclusivo sull'esito della sperimentazione. (www.uffstampa.provincia.tn.it)



Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com