ENTI E MINISTERI

Regolamento Ue su pesca Tonno rosso
Il reg. 44/2012 stabilisce, per il 2012, le possibilità di pesca concesse nelle acque Ue e, per le navi Ue, in determinate acque non appartenenti all'Ue, e fissa inoltre fissa il quantitativo di tonno rosso che si può pescare nel 2012 nell'Oceano Atlantico e nel Mar Mediterraneo.

È stato pubblicato il Regolamento di esecuzione (UE) n. 606/2012 della Commissione del 4 luglio 2012, relativo al divieto di pesca del tonno rosso nell'Oceano Atlantico, ad est di 45° di longitudine ovest, e nel Mar Mediterraneo per le tonnare e i pescherecci con palangari battenti bandiera italiana o immatricolati in Italia. Il reg. 44/2012 stabilisce, per il 2012, le possibilità di pesca concesse nelle acque Ue e, per le navi Ue, in determinate acque non appartenenti all'Ue, e fissa inoltre fissa il quantitativo di tonno rosso che si può pescare nel 2012 nell'Oceano Atlantico e nel Mar Mediterraneo. Secondo le informazioni che la Commissione ha ricevuto, comunicate dagli Stati membri in base al reg. 302/2009 relativo al piano pluriennale di ricostituzione del tonno rosso, sembra che le possibilità di pesca di tonno rosso nell’Oceano Atlantico e nel Mediterraneo siano esaurite per le tonnare e i pescherecci battenti bandiera italiana o immatricolati in Italia. La Commissione dunque conferma il divieto di pesca del tonno rosso, a decorrere dal 20 giugno 2012 alle ore 13.00 per i pescherecci con palangari battenti bandiera italiana o immatricolati in Italia, e dal 22 giugno 2012 alle ore 17.00 per le tonnare registrate in Italia. Inoltre, da tali date è vietato conservare a bordo, mettere in gabbia a fini di ingrasso o di allevamento, trasbordare, trasferire o sbarcare catture di tale stock effettuate dai pescherecci e dalle tonnare suddetti. (www.aiol.it)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com