ENTI E MINISTERI

Il mercato unico festeggia i suoi 20 anni

Sono passati già vent'anni dalla creazione del mercato unico. Le persone, i beni, i servizi e i capitali possono così circolare liberamente all'interno dell'Unione europea. Senza gli ostacoli delle frontiere nazionali. Karl von Wogau e Cristian Silviu Busoi rispondono alle nostre domande.

Il mercato unico ha prima di tutto stimolato il mercato del lavoro. Negli ultimi vent'anni ha contribuito alla creazione di 2,8 milioni di nuovi posti di lavoro, secondo le cifre della Commissione europea.

QUALI SONO I SUCCESSI DEL MERCATO UNICO?

Karl von Wogau (eurodeputato dal 1979 al 2009) - Il mercato unico è stato creato lentamente, passo dopo passo, fino all'abolizione delle frontiere: un gesto concreto e tangibile per tutti i cittadini. Oggi, qualsiasi produttore ha accesso a un mercato di circa 500 milioni di consumatori permettendo un incredibile miglioramento della competitività all'interno dell'Unione europea.

Cristian Silviu Busoi (eurodeputato rumeno, membro dell'ALDE) - Il  mercato unico significa accesso a una larga gamma di prodotti e di servizi per i consumatori. Per gli ultimi Stati membri questo ha significato una maggiore qualità e sicurezza sui prodotti. Il mercato unico ha anche rafforzato il potere di negoziazione dell'Unione europea all'interno dell'Organizzazione mondiale del Commercio (OMC). Ed ha anche permesso di arginare le conseguenze della crisi finanziaria ed economica.

QUALI SONO LE SFIDE PER IL FUTURO DEL MERCATO UNICO?

KW - Stabilizzare l'euro è una delle priorità. La moneta unica è una delle condizioni sine qua non per l'esistenza del mercato unico.
Al momento manca un piano di sicurezza interna e bisognerà anche migliorare la protezione delle frontiere esterne.

CSB - Dobbiamo modernizzare il quadro normativo legato al riconoscimento delle qualifiche professionali, armonizzare il sistema di sicurezza sociale, eliminare i dazi doganali e tutti gli ostacoli che, nella pratica, possono rallentare la mobilità dei cittadini. Senza dimenticare l'importanza di creare un terreno che incoraggi l'attività della piccola e media impresa, la creazione di un mercato unico on line e il rilancio dell'e-commerce. Credo anche che queste proposte non potranno essere realizzate senza l'impegno della politica.

***

Nel 2012 numerosi progetti europei hanno l'obiettivo di sensibilizzare i cittadini alle possibilità offerte dalla creazione del mercato unico. Il progetto 'Generazione 1992' s'indirizza a coloro che condividono la propria esperienza di mobilità all'interno dell'UE. Giovedì 26 aprile, la Commissione europea presenterà questa iniziativa alla commissione al Mercato interno del Parlamento. (http://www.europarl.europa.eu)

 


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com