ENTI E MINISTERI

L'Unione europea festeggia i vent'anni di LIFE e di protezione della natura
Questa settimana si celebra il ventesimo anniversario di due elementi portanti della politica ambientale dell'Unione europea.

Sono ormai passati vent'anni da quando l'UE ha adottato la direttiva Habitat, una dei due elementi costitutivi di Natura 2000, la rete europea di aree protette; anche LIFE, lo strumento finanziario predisposto dall'UE per la tutela dell'ambiente, festeggia venti anni.
Intervenendo a una cerimonia organizzata per celebrare l'evento, Janez Potocnik, Commissario per l'Ambiente, ha dichiarato: "Natura 2000, con i suoi oltre 26000 siti che occupano quasi un quinto del nostro territorio, è la più vasta rete coordinata di aree protette esistente al mondo. Si tratta di un risultato straordinario che dobbiamo alla direttiva Habitat. Anche il programma LIFE è stato un grande successo: negli ultimi vent'anni ha interessato circa 400 specie, molte delle quali hanno ora raggiunto uno stato di conservazione soddisfacente. Tutti gli europei possono essere orgogliosi di questi risultati".
La direttiva Habitat è l’iniziativa più ambiziosa mai intrapresa per conservare la biodiversità dell'Europa e insieme alla direttiva Uccelli, costituisce il quadro per la conservazione della natura in tutta l'Unione. La direttiva protegge oltre 1000 specie animali e vegetali e più di 200 tipi di habitat, fra cui foreste, prati e zone umide d'interesse ambientale. I governi degli stati membri hanno adottato tali normative nel 1992, in un clima di crescente preoccupazione per la perdita di biodiversità.
Da questa legislazione scaturisce direttamente Natura 2000, una rete ecologica paneuropea di aree protette intesa a tutelare specie e habitat nel loro ambiente. La rete, che ora è quasi completa, copre una superficie equivalente alla Germania, alla Polonia e alla Repubblica ceca messe insieme. I siti Natura 2000 non comprendono solo riserve naturali, ma raccolgono un concetto molto più ampio di conservazione e di utilizzo sostenibile: si tratta insomma di aree in cui l'uomo lavora insieme alla natura. Alcuni si trovano in zone remote, ma la maggioranza forma parte integrante delle nostre campagne e comprende una serie di habitat diversi. Oltre a tutelare le aree europee a elevato valore in termini di biodiversità, Natura 2000 protegge le fonti di sostentamento di agricoltori, silvicoltori, pescatori e di altri utilizzatori che vivono in tali zone e si prendono cura di questo patrimonio naturale fondamentale. Gli investimenti in Natura 2000 possono contribuire in misura sostanziale alla crescita sostenibile e alla creazione di posti di lavoro, soprattutto nelle zone rurali e meno sviluppate. Mantenere la salute degli ecosistemi attraverso la gestione di Natura 2000 aiuta inoltre a conseguire gli obiettivi in materia di riduzione e di adattamento ai cambiamenti climatici.
LIFE, il Fondo UE per l'ambiente, ha contribuito con più di 1,2 miliardi di euro alla gestione e al recupero di innumerevoli siti Natura 2000. Nel corso degli ultimi venti anni le due sezioni del Fondo (LIFE Natura e LIFE Politica e governance ambientali) hanno cofinanziato 3685 progetti, per un importo di 2,8 miliardi di euro proveniente dal bilancio dell'UE. La fiducia manifestata nei confronti di tali iniziative e il sostegno ha consentito di ottenere altri 3,8 miliardi di euro per una serie di progetti volti a migliorare l'ambiente e a comunicare tali risultati a un pubblico più ampio.

Commissione europea
Rappresentanza a Milano
tel. +39.02.4675141
comm-rep-mil@ec.europa.eu



Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com