ENTI E MINISTERI

Accordo Mipaaf-Miur con Coldiretti e “Libera”: promuovere percorsi di orientamento professionale a scuola
Oggi la firma della “Carta d’intenti” per promuovere percorsi formativi in grado di connettere la scuola, le celebrazioni dell’Unità d’Italia e l’agricoltura, valorizzando l’aspetto umano e lavorativo di un settore che ha contribuito in modo determinante alla crescita di una coscienza unitaria nel Paese.

Promuovere percorsi formativi in grado di connettere la scuola, le celebrazioni dell’Unità d’Italia e l’agricoltura, valorizzando l’aspetto umano e lavorativo di un settore che ha contribuito in modo determinante alla crescita di una coscienza unitaria nel Paese. È questo uno degli obiettivi che si intendono raggiungere con la firma della “Carta d’intenti” sui temi della scuola, delle politiche agricole, alimentari e forestali e della legalità, tra il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Mario Catania, il Ministro dell’Istruzione, Francesco Profumo, il presidente di Coldiretti, Sergio Marini e il fondatore di “Libera”, don Luigi Ciotti. Nel corso dell’appuntamento, dal titolo “A scuola si coltiva il futuro” che si terrà domani, giovedì 7 giugno, presso l’Istituto Tecnico Agrario Statale “Emilio Sereni”, in Via Prenestina 1395, a Roma, ci sarà occasione per illustrare le iniziative di orientamento professionale e inserimento lavorativo nel settore agroalimentare e forestale che – secondo l’accordo di programma – saranno rivolte agli studenti, con particolare attenzione ai disabili, agli immigrati e a chi si trova negli Istituti penali minorili. La sede della firma dell’accordo sarà l’Istituto “Emilio Sereni”, una struttura che può contare su un’azienda agraria con una superficie di circa 30 ettari, 27 dei quali sono a disposizione degli studenti. Si tratta di ragazzi che provengono da situazioni di abbandono scolastico o di grave disagio familiare e che sono protagonisti di un impegno diretto nelle attività colturali, come la potatura, la vendemmia, la raccolta delle olive, la produzione di piante ornamentali, la raccolta e la lavorazione del miele. L’incontro con la stampa è previsto alle ore 09.00, nella sede dell’Istituto “Emilio Sereni”. (www.aiol.it)




Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com