ENTI E MINISTERI

Nasce filiera italiana del Riso

Per battere la concorrenza asiatica e la crisi del settore, nasce la Filiera italiana del riso, una società di scopo fondata dai produttori. L'iniziativa, ideata dalla Coldiretti, è stata presentata agli operatori del Sud Milano riuniti per l'occasione al Consorzio agrario di Melegnano. La nuova società si è costituita il 16 febbraio a Roma ed è presieduta da Mauro Tonello, vicepresidente nazionale di Coldiretti. Insieme, i produttori risicoli potranno giocare un ruolo più attivo sul mercato: vendere direttamente all'industria e bypassare la figura del mediatore. Inoltre, Filiera Italiana avrà maggiori margini di manovra nei confronti della Gdo, la Grande distribuzione, e consentirà ai soci di studiare delle garanzie assicurative per l'accesso al credito. E se a poche settimane dall'avvio delle semine primaverili il settore è ancora in affanno, con la società di scopo sarà più facile resistere alla concorrenza asiatica, ai raccolti compromessi dal maltempo, ai paletti imposti dalla Politica agricola comunitaria. Secondo Emanuele Occhi, tra i referenti del progetto, intervistato da un quotidiano locale, “Si tratta di un’occasione per riorganizzare il mercato, riconoscere il giusto prezzo ai coltivatori e creare un riso a marchio Fai (Filiera Agricola Italiana)”. Tra Milano e Lodi sono coltivati a riso circa 18.000 ettari, la maggior parte dei quali si trova in territorio meneghino, tra il Melegnanese e l'Abbiatense. Nel 2009, le aziende dedite a questa coltura erano 61 nel Lodigiano e 287 nel Milanese. (http://www.risoitaliano.org)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com