ENTI E MINISTERI

Etichette alimentari di qualità: registrazione più veloce, nuovi marchi

Il tempo necessario per ottenere un marchio di qualità UE per beni agricoli, provenienti da una determinata area o prodotti con metodi tradizionali, dovrebbe essere dimezzato da un regolamento approvato dal Parlamento giovedì. Le nuove norme, frutto di un accordo informale con il Consiglio raggiunto a giugno, introdurranno inoltre una nuova etichetta per i prodotti di montagna. Etichette per prodotti delle isole e la vendita diretta potrebbero essere introdotte a breve.
"Questo regolamento offrirà vantaggi sia agli agricoltori sia ai consumatori. Procedure di registrazione più semplici incoraggeranno gli agricoltori a registrare i propri prodotti e ingredienti di qualità e quindi a comunicarne meglio il valore aggiunto ai consumatori, che saranno quindi in grado di fare scelte più informate", ha dichiarato la relatrice Iratxe García Pérez (S&D, ES).
Le nuove regole, approvate con 528 voti favorevoli, 57 voti contrari e 33 astensioni, ridurranno il tempo di risposta della Commissione europea a una richiesta di registrazione da 12 a soli 6 mesi. Anche il periodo concesso per sollevare obiezioni sarà ridotto.

Una migliore protezione dei prodotti registrati ...
Il Parlamento ha assicurato che i gruppi di produttori di generi alimentari - vale a dire tutte le associazioni di produttori, trasformatori o produttori-trasformatori - potranno adottare misure per proteggere i nomi di loro proprietà e promuovere l'autenticità e la reputazione dei loro beni.

..ma senza strumenti per la gestione dell'offerta (per ora?)
Le associazioni di produttori potranno monitorare la posizione dei loro prodotti sul mercato, ma non avranno il diritto di creare sistemi di gestione del volume di prodotti protetti prodotti o per "aggiustare" offerta e domanda, come inizialmente richiesto dalla commissione per l'agricoltura. Tuttavia, "il dibattito sulla gestione dell'offerta continuerà come parte della discussione sulla riforma della politica agricola comune", ha sottolineato García Pérez.

Nuova definizione di prodotti "tradizionali"
I produttori che richiedono un'etichetta "specialità tradizionale garantita" (STG) dovranno dimostrare di essere su un mercato domestico da 30 anni, rispetto ai 25 anni di oggi. Il nuovo regime STG tutelerà non solo i metodi di produzione tradizionali, ma anche le ricette, come richiesto dal Parlamento. 

Etichette per prodotti di montagna e delle isole
La nuova normativa introduce anche un'etichetta per consentire ai produttori di montagna di promuovere meglio il valore aggiunto dei loro prodotti. Etichette per i prodotti provenienti da isole e un nuovo schema per l'agricoltura locale e la vendita diretta potrebbero essere introdotte un anno dopo l'entrata in vigore delle nuove regole.

Definizioni
"Denominazione di origine protetta" (DOP) - utilizzato per i prodotti fabbricati, trasformati e preparati in una determinata zona, ad esempio Parmigiano Reggiano, Shetland Agnello, Feta, e Roquefort.
"Indicazione geografica protetta" (IGP) - utilizzato per i prodotti per i quali almeno una fase della produzione avviene nella regione determinata, ad esempio, Starobrnenské pivo, Schwarzwälder Schinken, o Castaña de Galicia.
"Specialità tradizionale garantita" (STG) - produttori che utilizzano un metodo riconosciuto tradizionale, per esempio Vieille Kriek, Liptovská Salama, Kalakukko o Prekmurska gibanica.
(http://www.europarl.europa.eu)



Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com