ENTI E MINISTERI

Efsa: linee guida per la valutazione del rischio relativo al benessere animale

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare pubblica linee guida per la valutazione dei rischi associati ad alimenti e mangimi derivati da animali geneticamente modificati e sui relativi aspetti di salute e benessere animale
L'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha pubblicato delle linee guida per la valutazione dei rischi associati agli alimenti e ai mangimi derivati da animali geneticamente modificati e sui relativi aspetti di salute e benessere degli animali. Il documento descrive i dati specifici richiesti e la metodologia da seguire per la valutazione del rischio nel caso di presentazione di richiesta per l’autorizzazione all’immissione in commercio di alimenti e mangimi derivati da animali geneticamente modificati nell'Unione europea (Ue). L’approccio proposto per la valutazione del rischio si basa sul confronto tra gli animali geneticamente modificati e gli alimenti e i mangimi da essi derivati con le rispettive controparti convenzionali, integrando aspetti di sicurezza degli alimenti e dei mangimi nonché di salute e di benessere degli animali. Prima del suo completamento, le parti e i gruppi interessati hanno fornito commenti su una bozza di documento guida attraverso una consultazione pubblica online svoltasi nel corso dell’estate 2011.
Al momento, nell’Ue, non è stata presentata alcuna richiesta di autorizzazione all’immissione in commercio di alimenti e mangimi derivati da animali geneticamente modificati. Negli ultimi anni la tecnologia ha fatto rapidi progressi e in alcuni Paesi al di fuori dell’Ue gli enti normativi stanno già valutando la sicurezza dei prodotti derivati da animali geneticamente modificati a scopi di produzione di alimenti e mangimi. In questo contesto e come misura proattiva in previsione di potenziali richieste future, la Commissione europea ha richiesto all'Efsa di sviluppare linee guida dettagliate per la valutazione del rischio associato agli alimenti e ai mangimi derivati da animali geneticamente modificati e sui relativi aspetti di salute e benessere degli animali. Un documento guida separato elaborato dall'Efsa, la cui diffusione per consultazione pubblica è prevista per il 2012, affronterà la questione relativa alla valutazione del rischio ambientale associato agli animali geneticamente modificati.
L'attuale documento guida descrive un approccio di valutazione del rischio basato sul confronto tra animali geneticamente modificati e alimenti e mangimi da essi derivati con le rispettive controparti convenzionali. Il presupposto di base di questo tipo di valutazione comparativa, che viene richiesta ai sensi dell'attuale normativa Ue per tutte le richieste di autorizzazione all’immissione in commercio relative a organismi geneticamente modificati (Ogm), è che gli alimenti e i mangimi derivati dagli animali allevati in modo tradizionale hanno una storia pregressa di utilizzo sicuro e possono quindi servire da riferimento per la valutazione del rischio associato agli alimenti e ai mangimi derivati da animali geneticamente modificati.
Il documento espone inoltre la metodologia richiesta per la valutazione comparativa degli aspetti relativi alla salute e al benessere degli animali geneticamente modificati. Tale valutazione viene applicata in due modi: in primo luogo in relazione allo stesso animale geneticamente modificato; in secondo luogo in relazione alla valutazione del rischio associato agli alimenti e ai mangimi, dal momento che lo stato di salute e benessere degli animali è considerato un indice importante della sicurezza dei prodotti derivati dagli animali.
Nell'ultimo capitolo il documento fornisce raccomandazioni per il monitoraggio e la sorveglianza post-commercializzazione (Pmm) degli animali geneticamente modificati e degli alimenti e dei mangimi da essi derivati. Il Pmm ha lo scopo di individuare eventuali effetti potenziali indesiderati correlati alla modificazione genetica che potrebbero insorgere dopo il rilascio dell'autorizzazione all'immissione in commercio del prodotto.
Come nel caso di tutti i documenti guida elaborati dall’Efsa relativi agli organismi geneticamente modificati, l'Autorità si è impegnata in un processo di consultazione durante l'elaborazione della versione finale, permettendo agli Stati membri e a un vasto numero di parti interessate di formulare osservazioni sui lavori in corso. I commenti ricevuti durante la consultazione pubblica online sulla bozza di documento guida sono stati esaminati dal gruppo di esperti scientifici dell'Efsa sugli organismi geneticamente modificati e dal gruppo di esperti scientifici dell'Efsa sulla salute e il benessere degli animali e, ove scientificamente pertinenti, sono stati incorporati nell'attuale versione conclusiva delle linee guida. (www.aiol.it)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com