ENTI E MINISTERI

Nuove norme per le cassette in plastica riciclata

Nuove norme per le cassette in plastica riciclata per ortofrutta. Sulla Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il Decreto 16 aprile 2012, n. 77,  sulla "disciplina igienica degli imballaggi, recipienti, utensili, destinati a venire in contatto con le sostanze alimentari o con sostanze d’uso personale», limitatamente alle cassette in polipropilene e polietilene riciclato”.
Il decreto - spiega IPPR, Istituto per la plastica da riciclo - introduce l’obbligo, per i produttori di cassette che impieghino materia plastica riciclata, di notificare all’Autorità sanitaria territorialmente competente l’impiego di polipropilene e polietilene ad alta densità riciclato. Viene inoltre aggiornato l’allegato V, parte B, del decreto 21 marzo 1973, che elenca i prodotti ortofrutticoli che possono venire in contatto con cassette traforate. In questa parte sono stati specificati i requisiti, rispettivamente per le cassette traforate in polietilene ad alta densità e in polipropilene riciclato, circa la percentuale massima ammessa di superficie plastica rispetto allo sviluppo della superficie interna delle cassette.
In particolare, sottolinea IPPR, per le cassette traforate in polipropilene tale percentuale viene estesa dal 50% ± 5 a una percentuale massima del 92%; il limite di superficie plastica del 50% ± 5 rimane invariato per le cassette traforate in polietilene alta densità. Nessuna variazione è stata introdotta circa le tipologie di prodotti ortofrutticoli elencati nell’allegato e ammessi per il contatto con cassette prodotte con polipropilene o polietilene riciclato.
normativa. (www.corriereortofrutticolo.it)



Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com