ENTI E MINISTERI

I deputati si pronunciano sull'esecuzione del budget 2010 dell'UE
 
Nel 2010 l'Unione europea ha speso i soldi pubblici rispettando i propri impegni? Quest'anno il Parlamento deve rispondere a questa domanda. Durante il cosiddetto "discarico del bilancio", i deputati europei valutano la gestione del budget europeo da parte delle diverse istituzioni ed agenzie. Giovedì 10 maggio si pronunceranno sul budget relativo al 2010. Tre agenzie rischiano di non passare l'esame.
Votando il discarico di bilancio, il Parlamento europeo indica se un'istituzione o un'agenzia ha gestito il budget rispettando le regolamentazioni europee o meno.
Questa settimana i deputati voteranno 43 relazioni di bilancio per il 2010. Si baseranno sulle raccomandazioni fornite dalla Corte dei Conti. Il discarico della Commissione europea è il più importante in quanto gestisce l'80% dei fondi europei. E, se non ci saranno sorprese, dovrebbe avere il suo accordo.
Al contrario altre tre agenzie rischiano di non avere il consenso del Parlamento europeo:
l'Agenzia europea dell'ambiente ha infatti scelto un nuovo direttore proveniente da una ONG legata all'ambiente 
l'Agenzia europea per i medicinali, per la quale ci sono preoccupazioni legate all'imparzialità dei suoi membri e ai mercati pubblici
l'Agenzia europea per la sicurezza alimentare, i cui costi sono giudicati eccessivi e che potrebbe avere dei conflitti d'interesse.
Inoltre, nel corso del dibattito in commissione parlamentare, i deputati hanno criticato la mancanza di sanzioni per degli Stati membri che hanno gestito male i fondi europei. (www.europarl.europa.eu)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com