ENTI E MINISTERI

Pesca: intesa tra Alleanza delle cooperative italiane e ministro Catania per rilancio del settore

Rilancio del dialogo sulla Politica Comune della Pesca, con sostegno degli emendamenti proposti dal settore, alla luce dei buoni risultati ottenuti in Consiglio dei Ministri europeo sul nuovo Fondo Europeo di settore (FEAMP) e convergenza di vedute sul Programma Triennale con la costituzione immediata di un gruppo di lavoro ad hoc per accelerare il varo di questo fondamentale strumento di sostegno della filiera ittica, al quale la Legge di stabilità dovrà dare copertura più adeguata rispetto all’attuale dotazione. Sono questi i punti principali scaturiti questa mattina a Roma, Palazzo della Cooperazione, dall’incontro tra il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Mario Catania e il gruppo dirigente del Coordinamento Pesca dell’Alleanza delle Cooperative Italiane, con i presidenti Giampaolo Buonfiglio (Agci Agrital), Massimo Coccia (Federcoopesca/Confcooperative), Ettore Ianì (Lega Pesca/Legacoop) e i rappresentanti regionali delle tre associazioni , e con la partecipazione del Direttore Generale, Saverio Abate e del Consigliere del Ministro, Stefano Cataudella. Soddisfazione dell’Alleanza delle Cooperative per il dialogo costruttivo emerso durante l’incontro, che il Ministro Catania ha definito “opportuno” condividendo in particolare la richiesta delle Associazioni di ripristinare, a costo zero, la Commissione Consultiva Centrale come sede di fattivo confronto con l’intero sistema Pesca italiano. Condivisione totale è stata registrata anche sui principali dossier comunitari che interessano il settore, con particolare attenzione riservata al fermo temporaneo, demolizioni e motori ai quali sarà destinato il 15% dei fondi FEAMP, alla richiesta di slittamento del calendario della campagna di pesca del Tonno in vista del negoziato finale di Agadir di novembre e all’esigenza di garantire una maggiore convergenza con il Parlamento Europeo nella co-decisione sulle proposte di modifica. A livello nazionale, condivisa l’esigenza di proseguire negli interventi di semplificazione e snellimento già avviati, con l’impegno del Ministro a sostenere gli emendamenti proposti dall’Alleanza delle Cooperative sul DL sviluppo e sul DL stabilità e ad avviare un lavoro tecnico di approfondimento per fare fronte agli elevati costi di produzione sopportati dal settore. (http://www.legapesca.coop)




Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com