ENTI E MINISTERI

Ambiente: dal 2014 il programma "Life" si fa in due

Novità in arrivo per gli eco-progetti a caccia di fondi europei per il periodo 2014-2020: saranno ambiente e clima le priorità del nuovo programma 'Life', appena proposto dalla Commissione europea. Altra novità è la voce dei 'progetti integrati', che puntano a migliorare l'attuazione della legislazione europea su una scala territoriale più ampia, con la possibilità di mobilitare anche altri fondi, privati, nazionali ed europei. Con il nuovo Life dovrebbero addirittura triplicare i fondi per la lotta contro l'emergenza clima.
Secondo il commissario Ue all'Ambiente, Janez Potocnik ''il programma Life è fondamentale per l'elaborazione di una migliore politica ambientale e garantisce un sostegno a tutte le persone e organizzazioni che operano per fare sì che la legislazione si traduca in un miglioramento della situazione ambientale in Europa''. Il restyling del programma europeo punta quindi ''ad aumentare l'impatto del programma e ad attirare risorse in modo integrato da altre fonti di finanziamento''. ''Nel nuovo programma - aggiunge il commissario Ue al Clima, Connie Hedegaard - la Commissione Ue propone di triplicare i fondi per il clima al fine di garantire un sostegno maggiore alle strategie regionali di riduzione del carbonio e resistenza ai cambiamenti climatici, nonché a progetti su piccola scala in materia di clima realizzati da PMI, ONG e autorità locali.
Tramite Life possiamo inoltre esercitare un effetto leva su altri fondi europei e nazionali in campo climatico''. Il budget previsto dall'esecutivo europeo per il nuovo Life, che promette procedure più snelle e flessibili. ammonta a 3,2 miliardi di euro complessivi: di questa cifra, 2,713 miliardi andranno alla linea 'Ambiente' e altri 905,5 milioni alla linea 'Azione per il clima'. Ora la proposta della Commissione Ue passerà al vaglio di Parlamento europeo e Stati membri: l'auspicio dell'esecutivo di Bruxelles è di superare l'esame in tempo per il prossimo periodo di programmazione (2014-2020). (www.ansa.it)



Torna all'indice di ASA-Press.com