ENTI E MINISTERI

Lombardia, De Capitani: un network per conoscere le fiere

"Per far conoscere ancora meglio i nostri prodotti agricoli la Regione Lombardia ha concentrato la sua attenzione sulle mille manifestazioni che si svolgono sul territorio. Abbiamo creato un network di 106 eventi, che si svolgono da fine agosto a fine novembre, con l'obiettivo di amplificare la visibilità di ogni singolo appuntamento. Molti sono quelli in programma nella provincia di Bergamo, da Clusone alla Valcalepio, che, con la Fiera di Sant'Alessandro, contribuiscono a far parlare di agricoltura sia in termini produttivi che di cultura del territorio". Lo ha detto Giulio De Capitani, assessore all'Agricoltura di Regione Lombardia, aprendo a Bergamo, con Daniele Bellotti, assessore al Territorio e Urbanistica, la fiera agricola di Sant'Alessandro.
 
OBIETTIVO RETE ANNUALE - "Sul tema della conoscenza - ha detto ancora De Capitani - il nostro obiettivo è quello di ampliare il programma degli eventi su scala annuale e promuovere così le oltre mille manifestazioni regionali che fanno da volano a tutto il comparto agricolo".
 
PROVINCIA CON GRANDI PRODOTTI - "La provincia di Bergamo - ha aggiunto De Capitani - vanta grandi primati in agricoltura, tanto in pianura quanto in collina e in montagna, con produzioni lattiero-casearie di assoluta eccellenza. Dobbiamo continuare a valorizzare, anche in vista dell'Expo 2015, questo straordinario patrimonio che unisce i prodotti agricoli al territorio".
 
AGRICOLTURA DAL VOLTO SOCIALE - "La fiera di Sant'Alessandro - ha proseguito - rende anche merito al ruolo sociale dell'agricoltura e alla sicurezza sui posti di lavoro. Sul fronte della multifunzionalità in agricoltura, la provincia di Bergamo eccelle con 120 agriturismi e oltre 60 fattorie didattiche".
 
De Capitani, conversando con i giornalisti, ha voluto sottolineare che "il sistema lombardo ha comunque retto anche in questo momento di siccità del tutto particolare", ricordando come questa stagione agricola "rimane nella norma rispetto al passato, nonostante i problemi che ci sono stati nelle scorse settimane".
Per l'assessore Belotti "la fiera di Sant'Alessandro è importantissima, perché è la più antica di tutta la Bergamasca. E' una vetrina importante per le eccellenti aziende agricole bergamasche, ma è anche occasione per tanti bambini di poter vivere una giornata a contatto con il mondo rurale e incontrare da vicino animali che vedono solo sui libri o su Internet". Con un occhio alla siccità, Belotti ha commentato che "inaugurare una fiera dell'agricoltura con un bel temporale, che ha messo fine a questo periodo di siccità, è stato un bel messaggio di speranza per un settore, quello agricolo, che per noi Bergamaschi, e per noi Lombardi, è di primaria importanza".
(www.regione.lombardia.it)

Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com