ENTI E MINISTERI

Agroalimentare, rafforzata cooperazione carabinieri-antimafia

"Incidenza e connessioni della Criminalità Organizzata nell'economia del comparto agroalimentare" questo il tema della conferenza tenuta dal Sostituto Procuratore Nazionale Antimafia Consigliere Maurizio De Lucia presso il Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari. Lo riferisce una nota dei carabinieri.
L'incontro ha costituito l'occasione per affrontare il tema delle infiltrazioni della Criminalità Organizzata in un
settore di interesse strategico per l'economia nazionale qual è quello dell'agroalimentare.
Il Consigliere De Lucia in seno alla Direzione Nazionale Antimafia è il magistrato cui sono attribuite funzioni di coordinamento delle Direzioni Distrettuali proprio in materia di criminalità organizzata nel comparto agroalimentare. Nel suo intervento ha trattato gli attuali assetti delle principali organizzazioni criminali, evidenziandone gli interessi sempre più invasivi nel comparto agroalimentare specie in riferimento al settore dei finanziamenti comunitari, dei monopoli sulla logistica e sulle nuove risorse del "green power". L'incontro ha consentito di considerare come davanti a questo nuovo fronte dei circuiti affaristici criminali è fondamentale l'azione sinergica non solo della Magistratura e delle Forze di Polizia, ma anche della Società Civile, che in specie attraverso le Associazioni di categoria può svolgere un'efficace azione di contrasto nei confronti di chi opera nel settore illegalmente.
La lotta alle frodi, alle contraffazioni alimentari, alla concorrenza sleale e l'azione di contrasto alle varie forme di illegalità che comportano distorsioni nel mercato agroalimentare, ove si insidiano anche gli interessi della Criminalità Organizzata, rappresentano dunque gli obiettivi del progetto che il Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari sta perseguendo in stretta intesa con gli altri Reparti Specializzati dell'Arma dei Carabinieri e le Autorità Giudiziarie Distrettuali, anche nell'ottica di tutelare e valorizzare le produzioni agroalimentari nazionali nel contesto dei mercati globali. (www.aiol.it)


Torna all'indice di ASA-Press.com