ENTI E MINISTERI

Parlamento Europeo: chiamata urgente a tutta l’Europa per fermare la strage delle api

L´aumento della mortalità delle api, avverte il Parlamento europeo, potrebbe avere un impatto molto serio sulla produzione di cibo in Europa e sulla stabilità ambientale, visto che la maggior parte delle piante viene impollinata proprio dalle api. In una risoluzione votata martedì, si chiede all´Ue di aumentare gli investimenti nella ricerca di nuove medicine e di coordinare i suoi sforzi per proteggere quella che sta rapidamente diventando una specie in via d´estinzione. "L´impollinazione, un pubblico beneficio per tutta l´agricoltura europea, può essere preservata soltanto con un´azione comune di tutti gli Stati membri" ha dichiarato l´autore della risoluzione, approvata con 534 voti a favore, 16 contrari e 92 astensioni, Csaba Sándor Tabajdi (S&d, Hu).
Per ottenere informazioni più accurate sui problemi di salute delle api e consentire comparazioni migliori il Parlamento chiede la costituzione di sistemi di sorveglianza nazionali e l´armonizzazione degli standard sviluppati a livello europeo per la raccolta dei dati. Secondo la risoluzione, gli Stati europei dovrebbero unire sia le loro ricerche sulla prevenzione, che gli sforzi di controllo e condividere le loro scoperte tra laboratori, apicoltori, agricoltori e le industrie in modo tale da evitare sovrapposizioni. Anche il livello dei finanziamenti alla ricerca nell´Ue dovrebbe essere innalzato così come dovrebbe esserlo il sostegno ai laboratori diagnostici e alle prove sul campo a livello nazionale. Migliore accesso a nuove medicine - Le regole per autorizzare e rendere disponibili prodotti veterinari destinati alle api da miele dovrebbero essere rese più flessibili e le compagnie farmaceutiche dovrebbero ricevere incentivi per svilupparne di nuovi per combattere l´acaro Varroa, parassita e principale agente patogeno, responsabile di circa il 10% delle perdite annuali.
Allo stesso tempo, si dovrebbe evitare un utilizzo eccessivo di antibiotici a causa del loro impatto sulla qualità dei prodotti apistici e della crescente resistenza agli stessi. Aumentare il controllo sulle malattie Un altro fattore che sta mettendo in pericolo la salute delle api è la presenza di agenti tossici, come i pesticidi, nell´ambiente. Secondo il Parlamento dovrebbero essere sostenuti programmi speciali di formazione indirizzati agli allevatori per metterli a conoscenza degli effetti di questi prodotti e sulla possibilità di utilizzare invece altre tecniche di protezione delle piante che non hanno alcun impatto negativo sulle api. Tutto ciò, unitamente a programmi sulla prevenzione e sul controllo delle malattie indirizzati ad apicoltori e veterinari.
Il Parlamento chiede anche alla Commissione di svolgere ricerche obiettive sui possibili effetti negativi delle coltivazioni Ogm sulla salute delle api da miele. Monitorare le importazioni - La Commissione europea dovrebbe monitorare lo sviluppo della salute degli animali in paesi terzi, richiedendo gli stessi requisiti restrittivi sulla salute degli animali e mettere in atto un sistema per monitorare i prodotti importati in modo tale da evitare di introdurre nel proprio mercato le malattie esotiche delle api, chiedono i deputati. Si stima che l´84% delle specie di piante e del 76% della produzione di cibo in Europa dipenda dall´impollinazione fatta dalle api. Il settore dell´apicoltura è fonte di reddito, direttamente o indirettamente, per più di 600mila cittadini europei. (http://www.marketpress.info)


Torna all'indice di ASA-Press.com