FATTI E PERSONE

La Francia “stoppa” gli etilometri
L’obbligo di portare in auto dispositivi portatili per controllare il tasso alcolico nel sangue era scattato da luglio 2012. Ma ora il ministro dell’interno Manuel Valls fa “retromarcia” sul provvedimento

La Francia fa retromarcia sugli etilometri: l’obbligo per i francesi di portare in auto dispositivi portatili per controllare il tasso alcolico nel sangue (il massimo è 0,5 grammi per litro di sangue, come in Italia) era scattato da luglio 2012 (un po’ più tempo per adeguarsi era stato concesso ai turisti), ma ora il Ministro dell’Interno Manuel Valls, ha annunciato che le eventuali multe (11 euro) non saranno applicate, e che avere l’etilometro in auto non è obbligatorio. Potere di Bacco alla francese? Forse, anche se questo non deve far pensare ad un calo di attenzione sul fenomeno dell’abuso di alcol per chi si mette alla guida da parte delle autorità di polizia nella patria di Bordeaux, Champagne, Armagnac e così via ... (www.winenews.it)


 

Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com