FATTI E PERSONE

Mense scolastiche, ogni tre settimane 140 tonnellate di cibo nella spazzatura
Il dato è stato fornito dalla presidente di Milano Ristorazione, Gabriella Iacono. "Siamo
in attesa del parere della Asl per ridurre la quantità delle portate da servire ai bambini"

Oltre 140 tonnellate di cibo servito dalle mense scolastiche finiscono in spazzatura ogni tre settimane a Milano: è quanto è emerso da un monitoraggio predisposto da Milano Ristorazione, la controllata del Comune che fornisce ogni giorno pasti a scuole e case di riposo, i cui dati sono stati comunicati dalla presidente Gabriella Iacono nell'intervento introduttivo al convegno 'La nutrizione tra gusto e salute nei menù scolastici.
Le osservazioni dieci scuole (mille studenti) hanno registrato, nelle tre settimane dal 5 al 23 marzo, 1.915 kg di cibo rimasto nel piatto (in particolare il primo, con mille chili, stacca sensibilmente le altre portate). Se si moltiplicano gli scarti per i 75mila pasti forniti quotidianamente, si ottiene così la cifra di 143 tonnellate in tre settimane. I residui colpiscono in particolare minestre e pasta con le verdure per i primi, merluzzo per i secondi, fagiolini ed erbette per i contorni. Nonostante gli avanzi, l'indice di gradimento del menù da parte dei bambini rimane comunque in larga parte nella fascia di valutazione compresa fra il 'totalmente' e il 'parzialmente accettato'.
"Questo spreco alimentare non è da imputare solo alla qualità dei cibi - ha spiegato infatti Iacono - ma anche alla quantità abbondante degli alimenti forniti". Per questo la società sta procedendo con la rivisitazione della grammatura delle portate. "Siamo in attesa del parere dell'Asl, che già da tempo - ha aggiunto - ci aveva chiesto di agire in questo senso". (http://milano.repubblica.it)

Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com